Sei in Archivio

Economia

Parmigiano Reggiano: +3% produzione e il prezzo tiene

08 ottobre 2012, 17:45

Parmigiano Reggiano: +3% produzione e il prezzo tiene

Produzioni in aumento del 2-3% e tenuta delle quotazioni per il Parmigiano Reggiano e questo nonostante il terremoto di maggio e il caldo estivo. Lo afferma all'ANSA il condirettore del Consorzio Parmigiano Reggiano, Riccardi Deserti, a margine di un'iniziativa presentata questa mattina, anticipando i dati di fine anno.

"L'effetto sisma aveva determinato un calo della produzione – spiega Deserti - spingendo una ripresa delle quotazioni: da 8 euro/kg per le forme di 12 mesi di stagionatura sono passate a 9 euro e potrebbero salire ancora fino a 9,5 euro/kg".
Quanto ai danni da siccità, il caldo ha falcidiato il 3% della produzione. Il condirettore sottolinea che oggi l’attività è però  tornata a pieno regime per la capacità sia degli allevamenti che delle imprese di trasformazione e che il vero problema lasciato dal terremoto è il buco di produzione e i danni bilanci che tante latterie devono affrontare. A fine anno, quindi, conclude Deserti, dovrebbero essere prodotte 100mila forme in più rispetto ai 3,2 milioni di fine 2011.