Archivio

Parma

Egiziano ferito a colpi di bottiglia e di mattone: tunisino in manette per tentato omicidio

21 novembre 2012, 19:21

Egiziano ferito a colpi di bottiglia e di mattone: tunisino in manette per tentato omicidio

Un tunisino classe 1986 è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di tentato omicidio. La vittima dell'aggressione è un egiziano 27enne.
Era il 13 maggio scorso quando l'egiziano è stato trovato in via Cagliari con ferite alla testa. Ferite provocate con un mattone e una bottiglia.
Secondo il racconto del giovane ai carabinieri, gli aggressori erano due tunisini con i quali, pochi giorni prima, aveva avuto un diverbio in piazzale della Pace. Il motivo? Una banale lite per una sigaretta, assicura il giovane egiziano, anche se su questo punto i carabinieri continuano le indagini.
I militari hanno identificato uno dei presunti aggressori, che avrebbero incontrato per caso la loro vittima durante una passeggiata in via Cagliari. Con l'accusa di tentato omicidio è finito in manette un tunisino 28enne, irregolare e senza fissa dimora. Continua la caccia al complice.