Sei in Archivio

Provincia-Emilia

"Vivi Berceto" in ogni posto con un sms o una e-mail

02 marzo 2013, 20:06

Cristian Calestani

Un sms o una mail per sapere gratuitamente se ci sarà l’autovelox in strada, ma anche per ricevere indicazioni dalla protezione civile in caso di calamità o ancora – se si è un turista – per essere informati sulle iniziative previste in paese. 
Permette di fare tutto questo il servizio «Vivi Berceto» attivato dal comune montano in collaborazione con la società Gastone Crm di Parma per essere informati su tutto quello che serve sapere per vivere al meglio il paese a seconda che si sia residente, proprietario di seconda casa, turista o pellegrino. Per attivare il servizio basta andare sul sito web del Comune e, una volta registrati, si potranno ricevere gratuitamente sms, e-mail o fax per essere aggiornati sulle iniziative e i servizi del Comune con il quale si instaurerà un filo diretto visto che anche lo stesso cittadino potrà comunicare con l’ente in maniera efficace per esporre problemi. 
Come spiegato da Mauro Delgrosso di Forma Futuro, cuore del progetto è un software elaborato dalla Gastone Crm Italia, fornitore accreditato Consip, che, dopo aver sondato il terreno tra diversi comuni della Valtaro, si è accordata con Berceto proponendo una sperimentazione del tutto gratuita nella quale il comune montano è chiamato solo a far fronte ai costi vivi relativi all’invio delle informazioni.
«Con il progetto Vivi Berceto – ha detto il sindaco bercetese Luigi Lucchi durante una conferenza stampa organizzata in città nella sede di Gastone- vogliamo coinvolgere i cittadini con uno strumento di democrazia diretta. Vogliamo far nascere una cooperativa di comunità che guardi anche ai tanti emigranti bercetesi». Lucchi ha poi fatto alcuni esempi pratici dell’applicazione di «Vivi Berceto» che permetterebbe al Comune, ad esempio, di raggiungere via sms tutti i cittadini iscritti in caso di calamità naturali o anche solo per informarli che sono previsti controlli con l’autovelox. La peculiarità del servizio è quella di poter selezionare da parte dell’utente a seconda della propria posizione (residente, proprietario di seconda casa o turista) le informazioni che si desidera avere ad esempio in ambito di eventi, sicurezza e mobilità, scuola, servizi alle persone, imprese o altre attività legate all’aspetto amministrativo del Comune. Un’opzione che consente di evitare di ricevere informazioni in merito ad aspetti a cui non si è interessati. Il profilo studiato per i turisti, inoltre, consente di scegliere tra gli argomenti di interesse ed anche il periodo dell’anno in cui si desidera ricevere informazioni. «Comunichiamo con un sistema push – ha aggiunto Graziano Bitetti, ceo di Gastone - nel rispetto degli interessi dello stakeholder evitando il rischio dell’eccesso di informazione. E’ un’applicazione che abbiamo fornito a tanti comuni in Italia come Venezia e Milano, ma che abbiamo messo a disposizione anche del Ministero della Salute, della protezione civile, delle università e di diverse realtà sportive».