Sei in Archivio

Parma

Skouris e le prospettive Ue all'inaugurazione del Collegio europeo

02 marzo 2013, 14:32

«E' ancora difficile prevedere quale sarà il risultato delle misure anticrisi europee, io penso comunque che gli accordi raggiunti dagli stati membri indichino la determinazione dell’Unione a prendere le misure necessarie per far fronte alle difficoltà della zona Euro». Lo ha dichiarato il presidente della corte di giustizia dell’Unione Europea, il greco Vassilios Skouris, oggi in Italia per l'inaugurazione dell’anno accademico del collegio europeo di Parma.

«Vengo da un paese che è stato colpito ancora più duramente dell’Italia da questa crisi economica – ha aggiunto Skouris – Credo che dopo un periodo di sorpresa per la forza di questa crisi, ora ho l’impressione che sia le istituzioni europee che gli stati membri siano fortemente determinati a trovare una soluzione adeguata per uscire da questa situazione. Soluzione, sia chiaro, che sarà possibile individuare solo all’interno dell’Unione»

«Il rischio ingovernabilità in Italia? Non voglio commentare i risultati, ma posso dire che in una democrazia il voto è sempre importante e da rispettare. Ora è compito dei politici trovare una soluzione che sia efficace ed il più possibile duratura». Ha risposto così il presidente della corte di giustizia dell’Unione Europea, il greco Vassilios Skouris, in una intervista realizzata da Tv Parma a margine dell’inaugurazione dell’anno accademico del collegio europeo della città emiliana.

«Se l’Europa è preoccupata? È vero che i risultati che le elezioni in un paese membro, soprattutto in un paese importante come l’Italia, viene seguito da vicino, ma non è che questo porti ad una preoccupazione – ha aggiunto Skouris – Nelle democrazie non ci sono mai empasse: ad ogni risultato corrisponde sempre una soluzione. Lo dimostra cosa è successo lo scorso anno in Grecia quando c'è stata una rivoluzione a livello elettorale che ha portato alla nascita di una coalizione che solo pochi anni prima non si sarebbe nemmeno potuto sognare. Questa è la dimostrazione che si trova sempre una soluzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA