Sei in Archivio

Parma

Ottantenne ricoverato aggredito dal vicino di letto

04 marzo 2013, 08:14

Luca Pelagatti

Per chiunque finire in ospedale è uno choc. Se poi il paziente è un anziano il trauma è doppio. E certo non ci vorrebbero, oltre ai malanni dell'età, le conseguenze di un pestaggio. Messo a segno, estrema beffa, dal compagno di stanza.

Eppure è proprio quello che è accaduto ad un uomo di più di 80 anni che nei giorni scorsi è stato ricoverato in una struttura sanitaria cittadina per una serie di accertamenti: che sia pure di routine a quell'età sono sempre un bello stress. Per questo i familiari non lo hanno lasciato praticamente mai da solo. Se non in una sciagurata mezz'oretta nella tarda mattina di sabato. Quando la stanza è diventata un ring.

A fare intuire che l'atmosfera sarebbe potuta diventare pesante è stato un brusco battibecco dell'altro paziente ospite della stanza, un uomo molto più giovane, che si era accapigliato col medico in servizio. Dimostrando quantomeno un nervosismo eccessivo...............Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

(immagine generica d'archivio)