Sei in Archivio

Salute-Fitness

Convivere con la celiachia? Si può

05 marzo 2013, 21:05

Alessandra Pradelli
Come prendersi cura del proprio corpo attraverso il cibo? Nell’ambito degli incontri dedicati a intolleranze e disagi alimentari al centro parrocchiale San Evasio, la naturopata parmigiana Simona Tarasconi ha affrontato il tema della celiachia, ovvero dell’intolleranza al glutine, componente naturale del grano.
«La celiachia, vista dall’ottica naturale, non deve essere più considerata come un limite, bensì come un cambiamento di prospettiva e la possibilità di conoscere più a fondo se stessi. Che cos’è la celiachia? Si tratta di una malattia autoimmune dell’intestino tenue, che si verifica in individui di tutte le età geneticamente predisposti. I sintomi possono creare forti disagi in chi ne è affetto, ma convivere con questa malattia si può e il cibo non è più un nemico, ma deve diventare un alleato».
Importante, non solo per chi soffre di celiachia, è scegliere prodotti di qualità, limitando gli eccessi di zuccheri, grassi, latticini e carne rossa, favorendo alimenti naturali ricchi di antiossidanti: «La nostra alimentazione, a prescindere dalla celiachia, deve essere molto varia ed essere composta soprattutto da vitamine, cereali, frutta, verdure. Esistono poi in natura alcuni alimenti integrativi, capaci di dare grandi benefici all’organismo: oltre al succo di aloe, già dall’antichità conosciuta per le molteplici proprietà curative e antinfiammatorie, ci sono alcune spezie che non dovrebbero mai mancare in cucina. È il caso, ad esempio, della propoli, antisettico e antibiotico naturale, della curcuma, dell’olio di semi di lino e dello zenzero».
La salute passa anche attraverso l’attività fisica e la corretta respirazione: «Le intolleranze alimentari non sono invalidanti, bisogna affrontarle con determinazione. Tramite tecniche di rilassamento e riflessologia plantare si riescono a ottenere enormi miglioramenti in situazioni di salute decisamente compromessa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA