Sei in Archivio

Buone Notizie

Il calcio parla di volontariato

05 marzo 2013, 12:19

Il calcio parla di volontariato

COMUNICATO  STAMPA       

 
Tre incontri per parlare di solidarietà con sei persone straordinarie dal mondo del calcio e dello spettacolo. Da marzo, Forum Solidarietà mette in campo tre occasioni speciali per avvicinare la gente al volontariato attraverso storie di ordinarietà, raccontate da uomini fuori dall’ordinario.
A dare il calcio d’inizio col primo incontro, saranno due maestri della serie A, il milanista Marco Amelia e il nostro capitano Alessandro Lucarelli. Il 6 marzo alle 18.30 i calciatori discorreranno con Sandro Piovani all’auditorium Toscanini, in via Cuneo. Nelle loro chiacchiere, non ci saranno solo le emozioni dei goal, gli schemi e lo spirito di squadra ma le loro esperienze nel mondo della solidarietà. Esperienze già di per sé eccezionali perché fatte di impegno, tempo condiviso e dedicato agli altri. Storie per suggerire che ciascuno può diventare un fuori classe se fa qualcosa per il benessere degli altri senza chiedere nulla in cambio; per comunicare che il volontariato non è fatica o sacrificio ma un’esperienza unica che rende ricchi di un bene non monetizzabile. E come trasmetterlo se non attraverso l’entusiasmo contagioso di chi lo pratica?
Ecco perché gli appuntamenti non si fermano qui ma continuano giovedì 21 marzo con i racconti di Lorenzo Minotti e Luigi Apolloni. Due sportivi doc, pilastri di quel Parma di Nevio Scala che ha regalato alla nostra città momenti indimenticabili.  
Dal calcio allo spettacolo, l’ultimo incontro sarà con Diego Parassole e Claudio Batta, da Zelig al teatro di impegno sociale, due comici dalla simpatia travolgente sul palco dell’auditorium mercoledì 3 aprile, sempre alle 18.30. Per farci ridere e pensare e, magari, svegliarsi il giorno dopo con la voglia cercare l’associazione giusta a cui dedicare tempo e passione.
L’ingresso all’Auditorium Toscanini è libero fino a esaurimento posti.

Per chi vuol far volontariato al Centro servizi Forum Solidarietà, c’è uno sportello dove rivolgersi, senza impegno e senza appuntamento, per conoscere quali opportunità offrono le associazioni ed essere aiutati a trovare quella a propria misura. 480 le organizzazioni di volontariato fra Parma e provincia, 12.000 i cittadini che ne fanno parte. Ma nonostante i grandi numeri, c’è sempre bisogno di nuovi volontari. Per sostenere gli anziani, i bambini, le mamme in difficoltà, occuparsi di salute, solidarietà internazionale, ambente e tanto altro. Molti ambiti d’azione ma un solo filo rosso: tutelare i diritti dei più deboli per costruire un mondo migliore.
Per saperne di più e per conoscere gli orari dello sportello d’orientamento al volontariato c’è il sito www.forumsolidarieta.it o si può chiamare lo 0521.228330.