Sei in Archivio

Parma

Non solo 8 marzo: un mese per parlare di e alle donne

05 marzo 2013, 14:26

Non solo 8 marzo: un mese per parlare di e alle donne

Un mese per parlare di donne attraverso iniziative ed incontri a loro dedicati: l’occasione è la ricorrenza dell’8 marzo, ma il calendario va molto oltre.

L’Amministrazione Comunale, attraverso gli Assessorati Cultura, Pari Opportunità e Sociale, sostiene un ricco programma di eventi, che coinvolgono associazioni, soggetti privati e realtà culturali di Parma. “La volontà – ha esordito il vicesindaco Nicoletta Paci, con delega alle Pari Opportunità – è quella di realizzare una progettualità che possa creare momenti di riflessione sulla tematica femminile e che possa far ricordare sia le conquiste economiche, politiche e sociali delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze che le donne subiscono, anche oggi, in ogni parte del mondo”.

 Si inizia il 7 marzo, alle  21,15 al Teatro Europa, con lo spettacolo teatrale “Legami”, ad ingresso libero con prenotazione. Nella giornata della festa della donna, l’8 marzo, verranno proposti due appuntamenti significativi: il primo, organizzato dal Comune di Parma in collaborazione con l’Associazione Futura e GAIA – Casa Maternità, prevede all’Auditorium della Casa della Musica alle ore 17.30, la proiezione del documentario “Freedom for birth”; il secondo, al Circolo Inzani, alle 20, sarà una cena etnica di solidarietà “Da donne a…donne”, organizzata dall’Associazione Amurt e patrocinata dal Comune, il ricavato verrà utilizzato per realizzare un corso di italiano per donne straniere. “L’obiettivo di queste iniziative - ha aggiunto l’assessore al Welfare Laura Rossi – è unire donne di diverse provenienze e culture, cercando, anche attraverso momenti piacevoli di intrattenimento, di evidenziare il ruolo attivo che le donne stanno sempre più assumendo”. Inoltre, per la giornata dell’8 marzo, l’Amministrazione comunale offre l’accesso gratuito alle donne nei luoghi della cultura, e precisamente: Pinacoteca Stuard, Castello dei Burattini e Musei dell’Istituzione Casa della Musica (Casa della Musica, Museo del Suono, Casa Toscanini). “La nostra città – ha sottolineato l’assessore alla Cultura Laura Maria Ferraris – è molto ricca nel suo tessuto femminile e questo mese di iniziative culturali legate alle donne deve essere uno spunto per sottolineare quanto importante e significativo sia il ruolo della donna come parte attiva e partecipativa nella società”.

 

A partire dall’8 marzo Lenz Rifrazioni proporrà fino al 15 dello stesso mese, a Lenz Teatro la presentazione di “Aeneis in Italia” e “Pentesilea”, di  Maria Federica Maestri e Francesco Pititto. Dopo l’interesse di pubblico e critica all’ultima edizione di Natura Dèi Teatri, entrambe le rappresentazioni verranno proposte in un’unica serata l’8, il 9 , il 10 e l’11 marzo nello spazio post-industriale di Via Pasubio. Nella mattinata del 10 marzo la Galleria d’arte Maison Olivier organizza una biciclettata verso i luoghi d’arte per ricordare la Festa della Donna a cui il Comune aderisce. Sempre organizzata dal Comune, giovedì 21 marzo, dalle 17 alle 19, alla Biblioteca Guanda, ci sarà la presentazione del libro “Questo non è amore. Venti storie raccontano la violenza domestica sulle donne”, della redazione  de “La 27^ Ora” del Corriere della Sera. Il 27 marzo, alle 18.30, organizzato dalla libreria UBIK, ci sarà l’incontro sul tema “Le donne e la violenza”, con la presenza dell’autrice Roberta Bruzzone.

Martedì 2 aprile, presso il Teatro  Edison, in Largo 8 Marzo, si terrà una serata sul tema del lavoro femminile, nell’ambito della rassegna “Doc in tour”, organizzata dalla Fondazione Solares, in collaborazione con l’ufficio Cinema del Comune di Parma, che prevede la proiezione di due film: “Nadea e Sveta” e “A casa non si torna”. Alla serata interverranno il vicesindaco Nicoletta Paci e l’assessore Laura Rossi. Infine, sabato 6 aprile alle 11, presso l’Oratorio Novo della Biblioteca Civica, in vicolo Santa Maria, per iniziativa di Comune, Provincia e Istituzione Biblioteche (Biblioteca Balestrazzi), si terrà l’incontro “Guardiamo le carte delle donne”, con la presentazione del “Dizionario Biografico delle parmigiane” e la presentazione dell’Inventario dell’Archivio della Biblioteca delle Donne “Mauretta Pelagatti”, che chiuderà idealmente questo lungo mese di manifestazioni dedicate all’universo femminile. 

 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA