Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Fidenza: nuovo Solari, avanti tutta

07 marzo 2013, 00:41

Fidenza: nuovo Solari, avanti tutta

Annarita Cacciamani
Il 31 dicembre scorso era stata esperita la procedura aperta per l’affidamento dei lavori per la costruzione del nuovo istituto agrario Solari, che dovrebbe sorgere in via Croce Rossa entro il 15 luglio del 2015. Prima classificata era risultata «Iti impresa generale» di Modena. In tutto erano state presentate 17 offerte.
Nei giorni scorsi, dopo che gli uffici comunali hanno terminato tutte le verifiche di legge, è stata disposta «la provvisoria aggiudicazione per l’affidamento di tutti i lavori e forniture occorrenti per la costruzione del nuovo istituto scolastico Ipsaa in via Croce rossa alla Iti impresa generale con sede in Modena, per il ribasso offerto di euro 20,23% sul prezzo posto a base di gara al netto degli oneri per la sicurezza e dell’Iva, e quindi per il corrispettivo complessivo offerto di 4 milioni 647 euro totali».
La base d’asta era di circa 5,7 milioni. All’esperimento della procedura aperta per l’affidamento dei lavori era legato il finanziamento di 1,3 milioni della Fondazione Cariparma per la realizzazione della palestra della scuola. La Fondazione, per riassegnare la somma, aveva chiesto di essere informata dell’esito della procedura d’appalto entro il 31 dicembre scorso. Cosa che gli uffici comunali hanno fatto e, perciò, il finanziamento dovrebbe essere stato confermato.
Il nuovo Solari avrà 11 aule e 11 laboratori e potrà ospitare fino a 330 studenti. La localizzazione dell’istituto è una delle questioni che hanno portato alla fuoriuscita dalla maggioranza del Pdl, fortemente contrario alla costruzione della scuola vicino al cimitero.
La costruzione del nuovo Solari fa parte del Piano di riqualificazione urbana del «nodo stazione», che vede come principale soggetto attuatore Fidentia srl. Una volta terminata la costruzione della nuova scuola, verrà abbattuto l’edificio che ospita attualmente il Solari nell’area dell’ex Foro boario, che verrà riqualificato. La riqualificazione è prevista anche per l’ex scalo merci. Salvo ulteriori proroghe, il Pru dovrebbe concludersi entro il 31 agosto 2018, giorno in cui scade il relativo Piano urbanistico attuativo.
L’impresa modenese si è aggiudicata anche la procedura aperta, indetta da Acer,  per la costruzione, nel comparto Porro/Barabaschi, di un  edificio con 28 alloggi di edilizia residenziale pubblica e una sala civica.