Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Sala Baganza - Panazza: "Avis, grande famiglia sempre più vicina ai giovani"

07 marzo 2013, 00:20

Sala Baganza - Panazza:

Cristina Pelagatti

Squadra che vince non si cambia, così la pensano i donatori della sezione Avis di Sala Baganza che hanno riconfermato Valentino Panazza come presidente, dopo aver votato per il rinnovo del consiglio. Dopo un'assemblea molto partecipata, una sessantina di iscritti si sono recati alle urne e hanno votato per i 13 consiglieri. Il presidente del comitato elettorale, Bruno Giordani, ha indetto il primo consiglio, durante il quale, a scrutinio segreto, è stato eletto presidente Valentino Panazza che ha poi proposto le altre cariche. Il nuovo direttivo, che resterà in carica per 4 anni, risulta composto dal presidente, Valentino Panazza, dal vicepresidente vicario Ginetto Dagli Alberi, dal vice presidente Fausto Pivetti, dall’addetto sanitario Egisto Ravazzoni, dal segretario Marco Franchi e dal tesoriere Nicandro Lucchetti. I neo eletti consiglieri sono Antonio Violi, Marco Pizzacchera, Giancarlo Dessi, Silvana Conti, Aldo Stocchi, Elio Rosa e Andrea Alfieri. Consiglieri supplenti Ideo Califfi, Sergio Cupri e Elisa Camuncoli. Delegati per l’assemblea provinciale, che rappresenteranno i 500 donatori salesi, sono Fausto Pivetti, Egisto Ravazzoni e Andrea Alfieri. Soddisfazione per la partecipazione all’assemblea è stata espressa dal riconfermato presidente: «L’assemblea è stato un momento importante per fare il punto della situazione sulle attività della sezione, la partecipazione è stata massiccia ma purtroppo solo in 61 hanno partecipato alle votazioni. Abbiamo 516 donatori effettivi, magari partecipano un po’ meno alla vita associativa ma rispondono tutti “presente” al momento di donare il sangue, e questa è la cosa più importante. In questi quattro anni sono entrati nella grande famiglia Avis 116 persone in più, quasi tutti giovani. Ciò significa che il consiglio ha lavorato bene per sensibilizzare anche le nuove generazioni. I contatti con il mondo della scuola servono proprio a sensibilizzare i più giovani alla donazione del sangue, è un impegno al quale non verremo mai meno, per questo abbiamo interpellato l’ex presidente provinciale Riccardo Bertoli per chiedergli di assumere un ruolo di “addetto scuola” e ha accettato. Recentemente abbiamo anche consegnato sia alla scuola primaria che alla scuola media di Sala Baganza materiale di consumo quotidiano. Abbiamo anche riconfermato la squadra che si occupa sia delle pulizie che della gastronomia, quelli che io chiamo “gli angeli dell’Avis”». Il quadro uscito dall'assemblea è quello di una sezione Avis in salute, pronta ad affrontare le sfide del prossimo quadriennio, piena di voglia di fare, che può contare su un nutrito gruppo di donatori sempre in espansione, sulla collaborazione con la Lilt e con l’Ausl per gli ambulatori per la prevenzione dei tumori e su momenti di socializzazione ormai entrati nella tradizione, come la grande castagnata di ottobre. La prossima seduta di donazione dell’Avis è prevista per giovedì 14 marzo, nella sede di via Garibaldi 1: la stessa sede sarà aperta anche per gli esami per le nuove idoneità.