Sei in Archivio

Provincia-Emilia

San Secondo -Comune, nuova organizzazione. Approvati cinque regolamenti

07 marzo 2013, 00:47

San Secondo -Comune, nuova organizzazione. Approvati cinque regolamenti

SAN SECONDO
Dopo anni di vuoto normativo, l’amministrazione comunale ha realizzato tre regolamenti riguardanti l’alienazione di beni mobili ed immobili di proprietà comunale, le spese di rappresentanza e i rimborsi delle spese legali da corrispondere a dipendenti e ad amministratori coinvolti in procedimenti giudiziari per responsabilità civile, penale o amministrativa.  Inoltre, sono stati aggiornati i due regolamenti riguardanti la disciplina di lavori, forniture e servizi da eseguirsi in economia e per il servizio di economato.
I regolamenti sono stati presentati al Consiglio, che - in occasione della seduta di lunedì sera - ha approvato all’unanimità tutti i punti posti all’ordine del giorno.
All’interno del regolamento per l’alienazione di beni mobili ed immobili, vengono agevolate le cessioni per «cifre irrisorie» (nell’ordine di alcune centinaia di euro) in modo da snellire le procedure burocratiche. Mentre, con il regolamento riguardante i rimborsi per le spese legali, in caso di procedimenti giudiziari nei confronti di dipendenti e amministratori il Comune anticiperà la cifra necessaria alla copertura delle spese legali: se al termine dei procedimenti il soggetto risulterà colpevole dovrà restituire il totale della cifra elargita, altrimenti sarà il Comune a farsi carico delle spese.
Per quanto riguarda le spese di rappresentanza, invece, è stato realizzato un regolamento in linea con le normative vigenti di carattere nazionale. 
«Le normative comunali che abbiamo aggiornato erano obsolete, in alcuni casi risalenti a 20 anni fa, ed era diventata ormai una necessità rivederle e adeguarle alle normative vigenti e alle esigenze attuali – ha spiegato l’assessore al bilancio, Gianni Lavezzini -. Mentre per la stesura dei tre nuovi regolamenti abbiamo preso come punto di riferimento la legislazione nazionale: l’entrata in vigore delle nuove norme consentirà al personale di operare in modo preciso e corretto».
Le scelte fatte dall’amministrazione sono state sostenute anche dalla minoranza consiliare. «Condivido e apprezzo lo spirito con cui l’amministrazione intende perseguire una maggiore trasparenza – ha spiegato il capogruppo di minoranza, Sergio Bianchi – ed approvo con sincera convinzione tutti e  cinque i regolamenti comunali».