Sei in Archivio

Parma

Commercialista 30enne stroncata da un aneurisma

07 marzo 2013, 08:05

Commercialista 30enne stroncata da un aneurisma

Rispettando il dolore della famiglia, pubblichiamo solo a funerali avvenuti e dopo la pubblicazione dei necrologi, l'articolo sull'improvvisa scomparsa di Costanza Bernardi.

Chiara Pozzati

Sabato prossimo avrebbe compiuto 31 anni. Forse già programmava il prossimo viaggio, o «scoperta», come diceva lei. Ma Costanza Bernardi non c’è più, vinta da un malore, probabilmente un aneurisma, che l’ha strappata alla vita in modo prepotente.

La giovane commercialista innamorata della vita si è spenta domenica nel reparto di Rianimazione, dopo due giorni di agonia in cui non ha mai ripreso conoscenza. Un colpo al cuore per Parma,specialmente per gli amici di sempre che fino all’ultimo hanno affollato la sala d’attesa al terzo pianodel Monoblocco. Tutti lì, aggrappati alla speranza di vederla uscire da quel coma che l’ha inghiottita senza un perché. Così, a funerali avvenuti - per rispetto del dolore della famiglia - in tanti hanno chiesto di poterla ricordare.

«Morire a 30 anni non è giusto», ripete chi la conosce da una vita. Parenti, amici, colleghi. Gli stessi che si stringono attorno al marito e ai genitori. Gli stessi che raccontano con voce rotta che «era una ragazza intraprendente e volitiva, entusiasta della vita».

Il ricordo di Costanza Bernardi sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA