Sei in Archivio

Parma

Provincia, appalto auto: il pm impugna il proscioglimento

07 marzo 2013, 11:05

Provincia, appalto auto: il pm impugna il proscioglimento

Sembrava un caso chiuso. Perché il gip non aveva avuto dubbi: l'appalto per il servizio di noleggio auto  della Provincia non era stato truccato. Nessuna turbativa d'asta: il «fatto non sussiste».  E di conseguenza  non luogo a procedere per le cinque componenti della commissione giudicatrice:  Ivana Comelli, ex dirigente in pensione,  le tre funzionarie Margherita Sartori, Tiziana Cattaneo e Anna Marmiroli, e la dipendente dell'ufficio di gabinetto del presidente del consiglio, Elisa Malcotti.

La richiesta di rinvio a giudizio era stata stoppata l'11 ottobre scorso.  Ma  il pm Paola Reggiani, titolare dell'inchiesta, ha  deciso di andare avanti. E, trattandosi  di un  «non luogo a procedere», l'ha impugnato in Cassazione.   L'udienza non è ancora stata fissata, ma che cosa potrebbe accadere? La Suprema Corte potrebbe  accogliere il  ricorso, con sentenza di annullamento del non luogo a procedere e rinvio al tribunale: l’udienza preliminare sarà ovviamente  ripetuta da un giudice differente da quello che ha emanato la sentenza impugnata. Oppure,  la Cassazione potrebbe dichiarare   inammissibile il ricorso  o rigettarlo, confermando  la sentenza di non luogo a procedere................(articolo completo sulla gazzetta di Parma in edicola)  G. Az.