Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Si finge vittima di una truffa per non pagare le bollette: denunciato 25enne parmense

08 marzo 2013, 13:34

Si è fatto intestare una linea telefonica a casa di un'amica di San Polo d'Enza, poi per 7 mesi circa non ha pagato le bollette. Anziché saldare il conto di un migliaio di euro, ha denunciato ai carabinieri di essere vittima di una sostituzione di persona. Ma i militari hanno scoperto che stava solo cercando di non pagare le bollette. Per questo è stato denunciato per truffa e simulazione di reato un 25enne del Parmense. 
L'indagine è stata portata avanti dai carabinieri di San Polo d'Enza, contattati dai colleghi parmensi. 
Un 25enne ha presentato una denuncia, spiegando di essere vittima di una sostituzione di persona. Ha detto di ricevere bollette di una linea telefonica intestata a suo nome, che però lui diceva di non aver mai attivato. Forse il 25enne, che ha presentato denuncia anche su consiglio della compagnia telefonica, pensava di espletare una semplice formalità. I carabinieri invece hanno aperto l'indagine. I militari di San Polo d'Enza, paese in cui l'utenza telefonica era allacciata, hanno scoperto che le pratiche erano state presentate lo scorso luglio dal 25enne per l'abitazione di una sua amica. In questi mesi ha accumulato bollette insolute per un migliaio di euro e, secondo quanto risulta dalle indagini, si è finto vittima di un raggiro per non pagare. Il giovane è stato denunciato alla Procura di Reggio Emilia per simulazione di reato e truffa alla società telefonica.