Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Ritrovato 15enne scomparso un mese e mezzo fa

11 marzo 2013, 00:32

 Si era allontanato il 29 gennaio scorso da una comunità educativa per minori di Fornovo dove si trovava in affido. Probabilmente voleva ricongiungersi con i suoi amici di un’altra comunità di Salso  dove era stato ospitato in precedenza, ai quali era rimasto particolarmente legato. 

E proprio a Salso, infatti, i carabinieri  hanno ritrovato il quindicenne. Lo hanno notato vagare per il centro, forse alla ricerca di qualche faccia nota, dei vecchi amici che potessero aiutarlo a trovare un pasto e un rifugio per la notte.
Nato a Fidenza, nel 1997, da madre straniera e padre italiano, il ragazzo ha infatti trascorso quasi un mese e mezzo senza una dimora, sfuggendo alle serrate ricerche dei carabinieri e della protezione civile. Qualcuno dovrà pur averlo aiutato.
Trattandosi di un minore, di concerto con i Servizi Sociali, le forze dell'ordine avevano scelto di non fare appelli e non diffondere la foto dell'adolescente scomparso, ma le ricerche erano continuate incessanti per tutto il periodo della sua assenza.
Impegnati a ritrovare il ragazzo, oltre ai carabinieri, anche gli operatori dei servizi sociali. 
 I carabinieri, dal momento in cui il quindicenne si era allontanato da Fornovo hanno iniziato a monitorare tutti i luoghi e le persone che il ragazzo aveva frequentato in passato, controllando anche i contatti che aveva avuto telefonicamente, fra cui un fratello, ospite in un altra comunità di Arezzo, che però aveva sempre negato di avere parlato con lui. 
Ma i militari hanno controllato le telefonate effettuate da cabine pubbliche di Salso, scoprendo che alcune  erano dirette proprio ad Arezzo. Così hanno capito che il quindicenne  doveva essere nei dintorni della cittadina termale. Tanti  colloqui con gli amici della comunità salsese e con altri ragazzi che erano venuti in contatto con lui hanno quindi dato forza a quella ipotesi.
E dopo oltre un mese di ricerche serrate, i militari lo hanno trovato che girovagava in centro a Salso, tranquillo e in buono stato di salute.
Quando gli è stato chiesto dove avesse vissuto per tutto questo tempo, lui ha risposto che aveva girovagato qua e là, pernottando in rifugi di fortuna. 
Secondo i carabinieri, probabilmente il quindicenne dormiva in qualche struttura abbandonata e magari qualche suo amico gli dava una mano a procurarsi del cibo.
Il ragazzo ha poi giustificato la sua fuga dalla comunità di Fornovo dicendo che voleva tornare con i suoi amici nella struttura di Salso, dove era stato ospite fino a gennaio. 
Il ragazzo sta bene ed è stato riaffidato alla comunità salsese, come era il suo desiderio, dove ha così potuto riabbracciare i suoi amici.