Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Gli amici di Rossana: "Diventi avvocato "ad honorem". L'Ordine: "Non si può"

11 marzo 2013, 10:27

Gli amici di Rossana:

Il titolo di avvocato "ad honorem": è questa la proposta fatta all'Ordine degli avvocati dagli amici di Rossana Mango, la 28enne morta nell'esplosione del furgonicino-rosticceria dove stava lavorando con i familiari. La mamma Teresa e la zia Bianca sono morte carbonizzate insieme a lei, il papà Francesco sta conducendo la sua battaglia per la vita in un letto della Rianimazione di Parma.

Proprio a Parma Rossana aveva conseguito la laurea in legge, e a dicembre aveva sostenuto la prova scritta dell'esame di Stato. Gli esiti sarebbero arrivati a giugno, e la ragazza si stava preparando al futuro collaboranda da praticante con gli avvocati Annalisa Micheli e Andrea Carlini a Montecchio e continuando a studiare. Sono proprio gli amici con cui condivideva la preparazione sui libri, le speranze, le tensioni- secondo quanto riportato da Il Resto del Carlino - a lanciare un appello all'Ordine degli avvocati: "Non facciamo morire i sogni di Rossana, non rendiamo vano il suo impegno: le venga conferito il titolo di avvocato "ad honorem". Perchè i suoi sacrifici non siano stati vani.

Ma l'Ordine degli avvocati di Reggio Emilia ha fatto sapere che il conferimento del titolo ad honorem non è tecnicamente possibile mancando "qualsivolgia normativa a proposito". Assicura però attraverso il suo presidetne: "Valuteremo iniziative diverse per onorare la sua memoria"

Nella foto Rossana con la mamma Teresa

© RIPRODUZIONE RISERVATA