Sei in Archivio

Parma

L'inceneritore di Parma sul blog di Grillo: "Col fischio che lo vogliamo"

11 marzo 2013, 21:02

L'inceneritore di Parma sul blog di Grillo:

L'inceneritore di Parma che Iren si appresta ad accendere, contestatissimo dall’amministrazione a 5 Stelle di Federico Pizzarotti, torna protagonista del blog di Beppe Grillo, che posta una lunga intervista video al sindaco.

Pizzarotti risponde all’accusa di promettere e non mantenere lo stop all’inceneritore, dopo una campagna elettorale vinta a Parma «all’insegna di 'col fischio che faremo l'inceneritore'». Ma l’inceneritore «arriva da molto lontano - torna a spiegare Pizzarotti – da molto prima che ci fossimo noi, l'iter parte dal 2005. Quindi se potessi riassumerla non è con il fischio che noi lo faremo, ma con il fischio che noi lo vogliamo». Quando «siamo arrivati al governo di questa città l'inceneritore era già al 70%, quindi la nostra battaglia e il nostro intento è di fermarlo, non è di farlo partire, perchè era già partito».

Il sindaco firma poi sul blog anche la vicenda dello smaltimento rifiuti affidato a Iren da tempo immemorabile, che non è un modo di dire visto che «i nostri tecnici – scrive - si sono documentati circa la scadenza di affidamento che, dal nostro punto di vista, non era dicembre 2014, ma ottobre 2012», quando «tanti altri enti si sono espressi con date diverse: l'organismo che doveva decidere ha detto che era giusto dicembre 2014, la Regione ha detto un’altra data ancora. Adesso, grazie al nostro lavoro, è iniziato il percorso che porterà il sistema rifiuti della provincia ad andare a gara con un bando europeo».

Al sindaco addebitano anche forti 'politiche di tassazionèe' «è una conseguenza dei debiti» ereditati dalla precedente amministrazione di centrodestra – spiega – ma, soprattutto, dei tagli dello Stato agli Enti locali. «Con le tasse al massimo noi riusciamo a compensare; anzi, ci mancano due milioni».

Guarda il video con l'intervista