Sei in Archivio

Italia-Mondo

Conclave: fumata nera alla prima votazione

12 marzo 2013, 17:40

Conclave: fumata nera alla prima votazione

I 115 cardinali hanno votato: fumata nera. E come previsto, nel primo giorno di conclave non è stato trovato un accordo sul nome del nuovo pontefice.
Alla vista del fumo, da piazza San Pietro si è levato un boato di delusione dalla folla. Le migliaia di persone che affollano la piazza hanno commentato deluse la fumata dopo aver aspettato per ore sotto la pioggia.

I CARDINALI SI CHIUDONO NELLA CAPPELLA SISTINA. I 115 cardinali elettori sono partiti in processione dalla Cappella Paolina attorno alle 16,30 e sono entrati nella Cappella Sistina per il conclave. Qui, dopo il canto del "Veni Creator", pronunciano il giuramento prescritto. Poi il "fuori tutti", l'Extra Omnes. I porporati usciranno solo quando sarà deciso il nuovo Papa. Dovevano esserci due cardinali in più; uno indonesiano è bloccato da problemi di salute, mentre il cardinale scozzese O'Brien ha rinunciato, dopo l'ammissione di sue responsabilità nelle accuse per pedofilia.
Entrando nella Sistina al canto delle Litanie, vestiti con la veste rossa, il rocchetto, la mozzetta e la berretta, i cardinali si inchinano dinanzi all’altare, sotto l’affresco michelangiolesco del Giudizio Universale.

Subito dopo aver intonato il "Veni Creator", i 115 cardinali elettori riuniti nella Cappella Sistina pronunciano il giuramento prescritto per l'inizio del Conclave. La formula comune viene recitata in latino dal cardinale Giovanni Battista Re, primo dell’ordine dei vescovi tra i cardinali elettori. Dopo di che ciascun cardinale pronuncia la formula di adesione passando davanti al leggio posto al centro della Sistina e ponendo la mano sul Vangelo.

"SFIDA" FRA BANDIERE IN PIAZZA SAN PIETRO. Intanto è "sfida" di bandiere sotto gli ombrelli dei fedeli che lentamente si stanno assiepando davanti al sacrato guardando le immagini della Cappella Sistina dai monitor in piazza San Pietro. Mentre sfilano le immagini dei cardinali rinchiusi in conclave, alcuni fedeli che si riparano dalla pioggia con gli ombrelli, sventolano o restano avvolti nelle bandiere. Oltre al Tricolore, si vede il simbolo verde-oro del Brasile e quello spagnolo. Un po' ovunque nella piazza, che non è piena, si formano dei capannelli di persone mentre altri turisti continuano a dirigersi verso la basilica. Qualcun altro, invece, cerca, "armato" di macchina fotografica, la visuale giusta per riuscire a scattare in serata la 'fumatà dal comignolo della Cappella Sistina.

PROTESTA A SENO NUDO DELLE "FEMEN". Attorno alle 18,15 le forze dell'ordine in piazza San Pietro sono intervenute per fermare la protesta di due ragazze a seno nudo, con scritto "Pope non more" sul corpo. Il "marchio" delle Femen, il gruppo di ucraine che ha organizzato proteste a seno nudo in diverse località europee.
Una delle ragazze ha iniziato ad urlare slogan camminando davanti alla transenna di divisione fra la strada e la piazza. Entrambe le attiviste sono state fermate e coperte dagli agenti di polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA