Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Coppe: "Una palla di fuoco a 2000 gradi"

12 marzo 2013, 18:59

«Una tragedia incredibile». Danilo Coppe, esplosivista forense, non ha dubbi su quanto accaduto sabato al mercato di Guastalla.
Sulla base della sua esperienza in merito alle fughe di gas, Coppe sottolinea che si prospetta una situazione «molto delicata perché generalmente il gas nelle bombole non è assicurato. E’ quindi necessario che i vigili del fuoco arrivino ad effettuare una perizia che non lasci adito a nessun dubbio tecnico. Perché già così la faccenda è molto delicata».
Cosa potrebbe essere accaduto? «E' emerso - sottolinea l’esperto - che una delle bombole era rotta longitudinalmente quindi il cedimento è avvenuto dall’interno verso l’esterno a causa di una sovrapressione  dovuta ad una eccessiva vicinanza al grill o ad altre fonti di calore. Esplodendo, la bombola da 20 litri a 6 atmosfere di pressione, ha riversato 120 litri di gas che sono andati a sfiammare. Ne è scaturita una palla di fuoco, in gergo tecnico "fire ball", che ha incenerito tutto quanto c'era intorno facendo successivamente esplodere la seconda bombola. Si è sviluppata una temperatura di circa 2000 gradi nel raggio di dieci metri dalla bombola. C'è da pensare che la prima esplosione abbia provocato lo stordimento o la caduta a terra di qualcuno, che così non è stato investito dalla seconda e devastante esplosione. Altrimenti il bilancio sarebbe stato molto più pesante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA