Sei in Archivio

Parma

Socializzazione e servizi pubblici: giovani con le idee chiare

12 marzo 2013, 22:57

Socializzazione e servizi pubblici: giovani con le idee chiare

MEZZANI
L’organizzazione della festa di fine anno e la realizzazione di una fontana pubblica a breve termine. E poi la predisposizione di un luogo per gli animali e l’avvio del mercato del riuso a medio-lungo termine.
Il consiglio comunale
 Sono queste le proposte con cui si è insediato il consiglio comunale dei ragazzi a Mezzani. A presentare i progetti – davanti al consiglio comunale «dei grandi» - è stato il sindaco dei ragazzi Nazzarena Manghi. «Ho deciso di partecipare a questo progetto per dare il mio contributo alla gestione del paese – ha spiegato Nazzarena -. Per me è anche un’opportunità per imparare cosa significa partecipare con i miei compagni alla realizzazione di progetti per la comunità». Nazzarena poi ha presentato il vicesindaco dei ragazzi Michele Cervi e i consiglieri Giulia Azzali, Viviana Barile, Giulia Biacca, Alessia Ferrari, Lorenzo Goffredi, Eliana Morreale, Giorgia Pastori, Gabriele Rapacchi e Benedetta Sorba.
Quindi da vera prima cittadina ha illustrato gli obiettivi del suo mandato: «A breve termine – ha spiegato - vogliamo impegnarci per la organizzazione della festa finale della scuola con una raccolta fondi, la presenza della banda, le bancarelle, una rappresentazione teatrale e il ballo di fine anno a tema. Sempre a breve termine vorremmo proporre l’installazione di una fontana pubblica vicino alla scuola per i momenti di ricreazione, mentre a lungo termine proponiamo la realizzazione di uno spazio per gli animali e l’organizzazione del mercato del riuso con la raccolta di indumenti insieme a volontari e associazioni del territorio».
I «grandi»
Prima del sindaco dei ragazzi sono state l’autorità locali a prendere la parola davanti ad una folta rappresentanza di studenti dei primi due anni della scuola secondaria. «E’ un’occasione di avvicinamento dei giovani alle istituzioni, un’opportunità per mostrare come funziona la macchina comunale» hanno detto il sindaco Romeo Azzali e il vicesindaco Liana Lambertini, assessore all’Istruzione. Entusiasti anche gli esponenti di opposizione Silvia Dallaglio, «quest’amministrazione ha sempre avuto un occhio di riguardo per i ragazzi», e Leonardo Rolli, «la politica non è solo malaffare. Nel consiglio comunale c’è molta serietà con la quale discutiamo dei problemi del paese». Contento del consiglio dei ragazzi «espressione di partecipazione che arriva dal basso» anche il consigliere di più lunga militanza Renato Bergonzi. Ad approvare l’iniziativa anche la preside Elena Conforti, «i ragazzi sono ancora più vicini ad un’amministrazione che ha sempre ascoltato le richieste della scuola», e la coordinatrice del progetto Elisa Bianchi: «qui c’è terreno fertile grazie alla grande collaborazione tra scuola e Comune».