Sei in Archivio

Parma

Morire a 21 anni accoltellato in un parco

13 marzo 2013, 20:38

Morire a 21 anni accoltellato in un parco

Si chiamava Zied  REZGUI, nato in Tunisia il 15.07.1991 e domiciliato a Parma, pluripregiudicato, clandestino sul territorio nazionale. Aveva quindi solo 21 anni, il giovane ucciso ieri sera al Parco Falcone-Borsellino. La causa della morte, secondo i riscontri del medico legale, una grave emorragia all’arteria femorale destra, recisa da un colpo di coltello.

Sono in corso le indagini volte ad identificare gli autori del reato ed il contesto in cui questo è maturato.

La cronaca dell'omicidio - E' morto dopo una breve agonia all’ospedale Maggiore di Parma un giovane magrebino, sul cui nome gli inquirenti stanno effettuando gli ultimi accertamenti, aggredito ed accoltellato ieri sera, nel parco Falcone e Borsellino. Il giovane, secondo il racconto di una testimone, è stato inseguito nel parco da quattro uomini che dopo averlo raggiunto lo hanno più volte colpito con alcuni fendenti, soprattutto alle gambe.

Soccorso dagli uomini del 118, il giovane è stato più volte sottoposto a massaggio cardiaco, poi il trasporto all’ospedale Maggiore dove però il magrebino è spirato. Il luogo dell’omicidio è lo stesso dove circa tre mesi era stato ritrovato senza vita un cittadino algerino di 33 anni. Mounir Amrouck era morto assiderato dopo essere stato aggredito e ferito, un regolamento di conti nell’ambito dello spaccio della droga. Lo stesso movente che potrebbe essere alla base dell’episodio di ieri sera.

Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma in edicola