Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Fusione con Trecasali: Sissa decide il suo futuro

14 marzo 2013, 23:04

Sissa decide il proprio futuro. E’ stata stabilita la data del consiglio comunale durante il quale sarà affrontato il tema della fusione con il Comune di Trecasali per la nascita di un nuovo ente. Il consiglio comunale è convocato in sessione straordinaria per domani, alle 21, nei locali «Barchessa» di via Provinciale all’interno del complesso immobiliare «Villa Corte Sala». L’unico punto inserito all’ordine del giorno prevede proprio il voto sull’«Istituzione di un unico Comune mediante fusione dei contigui Comuni di Sissa e Trecasali» con esame e approvazione dell’istanza della giunta regionale in materia. Dopo tante parole e incontri pubblici, anche per Sissa - come già accaduto la settimana scorsa con il sì di Trecasali - arriva il momento del pronunciamento ufficiale da parte del consiglio comunale. Tutto fa propendere per un sì all’unanimità visto che alla convinzione del sindaco di Sissa Grazia Cavanna e della giunta comunale si è sempre affiancata la condivisione del progetto fusione anche da parte del gruppo di minoranza «Lavoriamo insieme per Sissa», guidato da Licinio Mazzetta. Il consiglio comunale dovrebbe deliberare senza particolari patemi dando il via ad un iter che vedrà come prossimo passo decisivo l’organizzazione di un referendum consultivo tra i cittadini di Sissa e Trecasali. Un referendum al quale, nonostante la sua natura semplicemente consultiva, la Regione attribuirebbe un valore vincolante in merito all’eventuale proseguimento o meno del percorso della fusione. Nel frattempo i due Comuni di Sissa e Trecasali inizierebbero a lavorare concretamente sull’organizzazione del nuovo ente prendendo decisioni importanti come quella sul nome del nuovo Comune - che potrebbe essere eventualmente deciso anche nel corso del referendum – e sulla sede del nuovo municipio. Durante gli incontri pubblici organizzati a Sissa e Coltaro è emersa una condivisione del progetto fusione da parte dei cittadini. Anche se non sono mancate alcune rivendicazioni. Tanti sissesi ritengono che la futura sede del nuovo Comune debba essere Sissa per tutta una serie di fattori storico-culturali che vedrebbero proprio nella Rocca dei Terzi il simbolo del nuovo ente. Chiaro anche il messaggio arrivato da Coltaro, la frazione più popolosa del territorio, dove i cittadini hanno dimostrato di appoggiare la scelta della fusione con Trecasali a patto che il loro paese continui ad avere il giusto peso all’interno del futuro nuovo ente.