Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Sabato l'uccisione del maiale per il film del regista Menta

14 marzo 2013, 22:45

Continuano, lungo le rive del Grande fiume, le riprese del film «Figlio di un padre qualunque», scritto e diretto dal regista bussetano Gianluca Menta. Due camion di mezzi tecnici e una troupe sono arrivati da Roma per aiutare il direttore che in questi giorni sta lavorando alla scena più complicata di tutto il film: l’uccisione del maiale. Un grosso maiale di oltre 2 quintali sarà ucciso sabato mattina secondo la tradizione contadina della Bassa da Rino Parenti, noto norcino e salumiere della zona. A lui anche il ruolo di contadino in costume anni Quaranta.
Il maiale, messo a disposizione dalla Boutique delle carni e dei salumi di Zibello, di proprietà della famiglia Parenti sarà ucciso e poi lavorato per insaccare i preziosi e gustosissimi salumi della nostra zona.
Il film è ambientato nel 1947 a Polesine e prevede una ricostruzione dettagliata dei particolari scenografici, costumi ed oggetti d’epoca presi in prestito da Mauro Parizzi, responsabile del museo civiltà contadina di Soragna e da anni legato amichevolmente al regista.
La casa scelta per le riprese è di proprietà della famiglia Casaroli e si trova vicino all’argine maestro. La casa al termine delle riprese verrà ristrutturata per dar vita ad un maneggio di cavalli.
La storia del film parla dell’amicizia tra un maialino e un bambino, «Riccardino», interpretato dal piccolo Alessandro Mansueto di Busseto. Un cast anche stavolta molto ricco, la madre di Riccardino è interpretata dall’attrice milanese Carmen De Venere, da anni amica del regista, mentre il padre è interpretato dall’attore di origini pugliesi Gerardo Placido, fratello del più noto Michele.
Le musiche per il momento sono affidate al compositore pugliese Fabio Barnaba mentre la sigla finale sarà risuonata dall’orchestra e verrà utilizzata un’opera Verdiana.
Altri artisti faranno parte del cast tra cui  il doppiatore Guido Ruberto (voce Amaro Montenegro, Acqua di Giò) in questi giorni a Busseto.
Nel frattempo, come ricordato dal regista, sono aperti i casting per piccoli ruoli di comparsa o figurante e chi volesse far parte del film potrà iscriversi contattando il regista attraverso il suo sito: www.glmental.it oppure attraverso la sua pagina Fb: Gianluca Menta.