Sei in Archivio

Sport

Balbo: "Sansone e Biabiany mi piaccono moltissimo"

15 marzo 2013, 16:52

Balbo:

Abel Balbo ha vestito sia la maglia del Parma che quella della Roma e come doppio ex guarda con interesse alla sfida di domenica. A Roma ha lasciato un segno importante, a Parma meno anche perché il Tardini lo ha visto protagonista per una sola stagione.
«Domenica mi aspetto una bella sfida tra Roma e Parma - ha detto ai microfoni di Radio Parma FC l'argentino -. I giallorossi dovranno stare attenti perché i crociati, dopo la vittoria di domenica, hanno ritrovato la serenità e giocano bene al calcio essendo più tranquilla in classifica».
  L’ex attaccante apre il libro dei ricordi e tramite l’agenzia stampa Personal Press Agency parla del suo passato: «Ho avuto un passato splendido con il Parma (dove ha giocato nella stagione 1998-99 collezionando 25 presenze e segnando quattro reti; ndr), è stata la squadra più forte dove abbia mai giocato. Avevamo tutto per fare il “triplete” e invece abbiamo vinto soltanto, si fa per dire, Coppa Uefa e Coppa Italia. Nel cuore mi porterò sempre quelle finali».
Balbo poi conclude l’intervista, che  è andata in onda sulla web radio ufficiale del Parma Calcio, con un commento sul reparto offensivo dei crociati: «L'attacco del Parma mi piace perché ci sono 5 giocatori con caratteristiche interscambiabili e adattabili a qualsiasi avversario. Amauri è un giocatore esperto ma a me piacciono tanto Sansone e Biabiany che son capaci di giocare ovunque e con qualità tali da poter rompere gli equilibri in qualsiasi momento».
Da argentino, Balbo non può poi non commentare l'elezione di Jorge Mario Bergoglio al soglio di Pietro.
«Da cristiano praticante sono felice di questa nuova guida. Sono felice perché è argentino e molto umile, attento ai problemi sociali. Viene da una zona dell’Argentina molto povera e sono sicuro che darà tanto sia a chi è cattolico ma anche a chi non lo è facendo da mediatore sotto tutti gli aspetti» ha concluso Balbo.