Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Omicidio di Luzzara, iniziato il processo per figlia e cognato di Rodolfo Moretti

15 marzo 2013, 20:58

Si è svolta ieri a Reggio Emilia la prima udienza del processo con rito abbreviato per la morte di Rodolfo Moretti, ucciso a Luzzara (dopo altri due tentativi di omicidio andati a vuoto). Sul banco degli imputati ci sono Ylenia Moretti, figlia della vittima accusata di avere “istigato” l'omicidio, e Matteo Zanetti, accusato di essere l'autore materiale del delitto. Zanetti è cognato dell'uomo ucciso a colpi di fucile nel 2011. 
La prima udienza è stata subito rinviata: la difesa ha chiesto e ottenuto tempo per studiare le carte. La prossima udienza è in calendario il 23 aprile.
Ieri in aula - scrive il Resto del Carlino di Reggio Emilia - Ylenia e Zanetti non si sono guardati; la 22enne ha anche pianto. Lui ha incontrato per qualche minuto la moglie, Dominique Moretti. Sempre secondo il Carlino, Ylenia e la madre Roberta Franchi potrebbero perdere il diritto ad ereditare i beni di Rodolfo Moretti, se il tribunale dovesse giudicarle «indegne a succedere» nell'ambito del processo. Resta il figlio minorenne della vittima.