Sei in Archivio

Parma

Un tunisino perseguita una donna, un altro manda il figlio in Rianimazione: arrestati dai carabinieri

15 marzo 2013, 13:32

Un tunisino perseguita una donna, un altro manda il figlio in Rianimazione: arrestati dai carabinieri

Due tunisini residenti nel Parmense sono agli arresti per stalking e maltrattamenti in famiglia. Uno ha abusato di una connazionale, per poi minacciarla e perseguitarla. Un altro ha picchiato il figlio con tale violenza che in un primo momento il giovane sembrava in pericolo di vita. Ora il tribunale ha emesso le ordinanze con le misure cautelari, eseguite dai carabinieri della stazione di Parma Principale e del Nucleo Radiomobile.

Nel primo caso la vittima di uno dei tunisini arrestati è una connazionale 25enne. Fra gennaio e marzo 2012 è stata vittima di abusi sessuali, minacce, continui sms e telefonate, tali da costringerla a cambiare le proprie abitudini di vita.

Nel secondo caso, il figlio di 19 anni dell'arrestato veniva picchiato in casa. In uno degli episodi hanno provocato al giovane lesioni da “trauma cranico facciale con prognosi riservata”, temendo, in un primo momento per la sua di vita.