Sei in Archivio

Sport

A singolar tenzone: Roma - Parma

17 marzo 2013, 23:43

A singolar tenzone: Roma - Parma

a cura di Pietro Razzini

Paletta-Totti Mission impossible, quella che viene affidata al difensore argentino. Il capitano della Roma ha totale libertà d’azione sul terreno di gioco: rientra fino a metà campo, lancia in profondità i compagni, finalizza il gioco corale della sua squadra. Geniale il colpo di tacco con cui avvia l’azione del vantaggio giallorosso. Oltre ogni immaginazione la magia che porta alla traversa di Perrotta. Paletta, tra i migliori marcatori del campionato, fatica a trovare il suo equilibrio in campo senza avversari che gli offrano evidenti punti di riferimento.

Rosi-Marquinho Romano, ex di turno, Rosi torna allo stadio Olimpico ma non si fa rimpiangere. Donadoni gli offre un’occasione importante: la fascia destra crociata è sua. Avversario di giornata, quel Marquinho che ha trovato in Andreazzoli un suo grande estimatore. L’azione del Parma si sviluppa con più fluidità sulla fascia sinistra: Rosi, infatti, è costretto a difendere anche  su Totti, spesso decentrato nella sua zona di campo.

Parolo-Florenzi Duello impari: troppa differenza di passo tra i due. Florenzi corre senza sosta lungo tutto il fronte d’attacco giallorosso. Lo si trova al limite della propria area a coprire su Parolo e, pochi minuti dopo, accasciato vicino a Mirante, in seguito a un contrasto con Benalouane. Il centrocampista crociato, in netta difficoltà, è tuttavia l’unico crociato a impensierire Stekelenburg: il suo tiro nel primo tempo viene bloccato dall’estremo difensore olandese. Nella ripresa, rimpallato da Burdisso a pochi passi dalla linea di porta.

Biabiany –Castan L’ingresso in campo della freccia nera regala una lieve scossa al Parma: da un affondo di Biabiany nasce l’occasione più ghiotta della ripresa per gli uomini di Donadoni. Il tecnico lo posiziona tra Rosi e Valdes, in un inedito ruolo di interno destro. Le sue accelerazioni spezzano il meccanismo difensivo giallorosso: è evidente il desiderio del giocatore di annullare le recenti prestazioni sottotono.