Sei in Archivio

Parma

Su Tv Parma "Quarantotto" con storie di vita sul Po

18 marzo 2013, 07:24

Su Tv Parma

 Laura Ugolotti

Torna su Tv Parma da martedì 19 marzo l’appuntamento settimanale con «Quarantotto», la trasmissione di Luca Sommi dedicata all’approfondimento sociale e culturale. 
Formula che vince non si cambia, e così anche per la seconda edizione lo spunto sarà una chiacchierata, informale, intorno ad un tavolo, con personaggi famosi di Parma e non solo. 
«L’unica differenza, rispetto alla prima edizione, dove tutte le puntate erano girate a Parma  -  spiega Sommi -  è che questa volta ci sposteremo anche fuori città, per combinare la dimensione locale con quella nazionale. Alcune puntate saranno uno scambio con più ospiti, altre saranno interviste singole a grandi personaggi, ma tutte serviranno per approfondire il dibattito attorno alla tradizione, alla storia, alla cultura, al costume».
La prima puntata sarà dedicata al fiume Po, e a tutto il mondo che gli sta attorno, dal Monviso al delta. «Con me – anticipa Sommi – ci saranno da Guido Conti, autore del libro ‘Il grande fiume Po’, edito da Mondadori, a Francesco Barilli, pittore e regista, che vicino al Po è cresciuto».
Prendendo spunto dal libro di Conti, la puntata ripercorrerà alcune delle storie del grande fiume: «Episodi storici, da Annibale a Plinio, momenti di cultura alta ma anche tante storie di cultura popolare». Una di queste è legata proprio al nonno di Francesco Barilli che da giovane, vedendo un ragazzino annegare nel fiume, non esitò e gettarsi in acqua per salvarlo. «Solo che il ragazzino si chiamava Benito Mussolini  -  racconta Sommi -, Barilli era uno stalinista e si sentì sempre responsabile di tutto quello che accadde dopo».
E ancora la storia di Nando, il gigante buono, che si offriva di traghettare i nazisti da una sponda all’altra del fiume, ma dall’altra parte non ci arrivavano mai. «Il Po evoca tante storie diverse, divertenti, un po’ macabre. Le racconteremo, attraverso i filmati dell’epoca e alcuni spezzoni del ‘Viaggio lungo la valle del Po’, l’inchiesta televisiva di Mario Soldati. Parleremo di storia, di cucina, di personaggi, di tradizioni».
Parte in quarta, insomma, la seconda edizione di Quarantotto, e sarà solo l’inizio. «La seconda puntata  - anticipa Sommi  -  sarà una lunga intervista a Marco Pannella, con cui ripercorreremo la storia sua e delle sue battaglie civili; nella terza andremo alla scoperta del Vittoriale di D’Annunzio, grazie a Giordano Bruno Guerri, scoprendo anche le stanze segrete, normalmente chiuse al pubblico». E, ovviamente, in occasione del centenario della nascita, Quarantotto dedicherà una puntata al ricordo di Pietro Barilla. 
L’appuntamento è per martedì 19 marzo, alle 21; per la prima volta sarà possibile vedere on line la replica di tutte le 12 puntate, in alta definizione e in qualsiasi momento, sul sito www.tvparma.it.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA