Sei in Archivio

Parma

Bicentenario, due milioni per Parma Chiesti 500mila euro per il Regio

19 marzo 2013, 17:43

Bicentenario, due milioni per Parma Chiesti 500mila euro per il Regio

«Abbiamo deciso interventi importanti per il territorio, in particolare per Busseto, che saranno finanziati subito, ma il nostro impegno non finisce qui». Il presidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli - dice una nota - ha partecipato questa mattina a Palazzo Chigi all’incontro del Comitato per le Celebrazioni verdiane, convocato dal sottosegretario di Stato Paolo Peluffo con i rappresentanti istituzionali e degli enti coinvolti.
«Si è continuato a lavorare con concretezza e rapidità, vista anche la fase di transizione a livello governativo - spiega Bernazzoli -. Le buone notizie riguardano i finanziamenti di un milione di euro per il Festival, e un altro milione di euro per tutti gli interventi infrastrutturali e formativi richiesti da Busseto. Si tratta dei progetti relativi la casa natale, le scuderie e la realizzazione della nuova accademia, il completamento della macchina scenografica del teatro, il concorso voci verdiane. Sono risorse sicure su cui si può contare, messe a disposizione da subito attraverso un decreto. E’ mia intenzione proseguire su questa linea e lavorare perché altre risorse siano destinate sugli eventi, argomento che dobbiamo ancora discutere. Dunque il nostro impegno non è finito».
Vi sono poi altre decisioni assunte oggi che per Bernazzoli hanno grande rilievo «nell’ottica della valorizzazione del nostro sistema territoriale.  Oltre la ristrutturazione di Villa S. Agata, il Memoriale Giuseppe Verdi - dice -  una realizzazione che consentirà la messa in rete di tutto il sistema museale incentrato sulla figura e l’opera del maestro ciò significa che i contenitori culturali presenti sul territorio faranno parte di un insieme complessivo di realtà e informazioni a cui sarà possibile accedere da tutto il mondo».

SODDISFATTI PIZZAROTTI E FERRARIS. IL COMUNE HA CHIESTO 500MILA EURO PER RISTRUTTURARE IL REGIO. (comunicato stampa del Comune) Il sindaco Pizzarotti e l'assessore Ferraris escono soddisfatti dall'incontro a Roma del Comitato per le Celebrazioni Verdiane, coordinato dal sottosegretario Paolo Peluffo. Al Regio arriverà un milione di euro come contributo dello Stato per la realizzazione del Festival Verdi del bicentenario. Questo il primo risultato certo della missione romana ottenuto dalla delegazione  comunale.  «Ringrazio l'amministratore esecutivo Carlo Fontana per l'impegno profuso nell'ottenimento di un risultato immediato e fondamentale per la programmazione del Festival. Ma il nostro impegno per ottenere finanziamenti tramite la legge del Bicentenario Verdiano non finisce qui - puntualizza il sindaco - infatti abbiamo chiesto ufficialmente altri 500.000 euro per realizzare interventi di ristrutturazione del Teatro Regio. Inoltre Parma si è offerta di lavorare in prima persona nella progettazione del museo diffuso sulla figura di Verdi, valorizzando le realtà presenti sul nostro territorio». Le risposte arriveranno dalle prossime riunioni del Comitato Nazionale, ma nel frattempo la Fondazione Teatro Regio potrà avviarsi alla presentazione del programma predisposto dal direttore artistico, maestro Arcà, in tempi utili a soddisfare le richieste dei tour operator specializzati.

I FINANZIAMENTI PER PIACENZA. Interventi saranno realizzati anche a Villa Verdi di Sant'Agata, in provincia di Piacenza. «Un primo importante risultato per il Piacentino», commenta l'assessore provinciale alla Cultura e al Turismo Maurizio Parma: è stato «deciso lo stanziamento di un milione e 60mila euro per il restauro di Villa Verdi a Sant'Agata e un nuovo percorso espositivo con altre stanze visitabili».
A Roma, anche il sindaco di Piacenza Paolo Dosi e quello di Villanova, Romano Freddi. Nei luoghi verdiani piacentini è ora attesa la visita, confermata oggi entro marzo, dei funzionari del Ministero, invitati per un itinerario speciale che serva anche «a mettere in luce - spiega il sindaco Freddi - l'urgente messa in sicurezza di alcune infrastrutture intorno a Villa Verdi: il ponte di via Verdi, il ponte d’ingresso da Busseto e una riqualificazione urbana dal parcheggio alla Villa».