Sei in Archivio

Economia

Il Comune di Torino non compra più energia da Iren

19 marzo 2013, 14:23

Il Comune di Torino è primo azionista di Iren assieme a quello di Genova. Ma dal 1° marzo l'energia elettrica la compra da un concorrente della multiutility, Gala Spa. Lo scrive il Resto del Carlino di Reggio Emilia.
Il sindaco Piero Fassino segue quindi l'esempio di Reggio: si affida a Consip, società creata dal ministero dell'Economia che ha lo scopo di razionalizzare la spesa pubblica per beni e servizi. In alternativa, il Comune poteva indire una gara di evidenza pubblica. Torino ha scelto gli strumenti della Consip, così aderisce alla convenzione per la fornitura di energia elettrica siglata dalla Società di committenza regionale del Piemonte con Gala Spa (già fornitore, tra l'altro, di Banca d'Italia, Enav e Società Autostrade).

© RIPRODUZIONE RISERVATA