Sei in Archivio

Italia-Mondo

Grillo al Quirinale: M5s chiede incarico di governo

21 marzo 2013, 10:14

«Sono arrivato? Devo andare dal signor presidente». Così Beppe Grillo al suo ingresso al Quirinale all’uomo di guardia al varco. Il leader del Movimento 5 Stelle ha anche fatto con le tre dita della mano il gesto che in genere si usa per riferirsi ai 'soldi'.

Grillo è giunto con la sua auto privata dall’hotel Forum del rione Monti, lo stesso in cui alloggiava Mario Monti nei giorni in cui nel 2011
ha ricevuto l’incarico di formare il governo, con i capigruppo Roberta Lombardi e Vito Crimi. Ai cronisti che lo interpellavano sulla proposta che farà al presidente Napolitano, Grillo non ha risposto.

«E' permesso?». Beppe Grillo, abito scuro con cravatta d’ordinanza, entra così nello studio 'alla vetrata' del presidente dove si svolgono le consultazioni all’interno del Quirinale. Seguito dai capigruppo di M5S, Vito Crimi e Roberta Lombardi, il leader del movimento è stato salutato militarmente dall’addetto militare in alta uniforme. Grillo, un po' sorpreso, ha risposto portandosi la mano alla fronte ed è entrato.

Assente il co-fondatore del movimento Gianroberto Casaleggio, per una forte influenza.

 Le richieste - A parlare con i giornalisti sono poi stati i due capigruppo: chiederemo incarico di governo, e abbiamo ribadito i punti del nostro programma. Proponiamo un nostro presidente. E sse non avremo un mandato, chiederemo le presidenze di Copasir e Commissione vigilanza Rai