Sei in Archivio

Parma

Pizzarotti sfila con i sindaci: "Allentare il patto di stabilità"

21 marzo 2013, 17:28

Pizzarotti sfila con i sindaci:

ROMA – Anche i sindaci a Cinque Stelle hanno partecipato alla manifestazione Anci di Roma. Insieme a Federico Pizzarotti, primo cittadino di Parma, c'erano i colleghi di Mira, Sarego e Comacchio e alcuni parlamentari del M5S.

«Il patto di stabilità va inevitabilmente allentato», ha spiegato Pizzarotti in un video diffuso su youtube dal Movimento, chiedendo «risorse per rilanciare i territori, per fare quelle opere che servono ai cittadini e per abbassare le tasse».
Ma questo ha aggiunto Pizzarotti, «è solo un primo passo»: serve, secondo il sindaco di Parma, «una soluzione per premiare i comuni virtuosi che hanno i conti a posto e invece andare a vedere quei comuni che spendono troppo e male». E ha concluso: «Siamo qui a Roma anche per chiedere di far lavorare i nostri parlamentari che possono portare le nostre istanze e fare in modo che il Parlamento faccia delle leggi a misura di cittadino».

Il comunicato del Comune - Il Sindaco Federico Pizzarotti era stamattina a Roma, insieme ai colleghi dell'ANCI (Associazioen Nazionale Comuni Italiani) per protestare contro la stretta imposta dal Patto di stabilità, che blocca o comunque condiziona pesantemente l'azione di tutti i Comuni italiani.
Nell'occasione Pizzarotti ha avuto modo  di scambiare opinioni sulla situazione generale degli enti locali con diversi colleghi, fra i quali Del Rio, sindaco di Regigo Emilia e Presidente dell'ANCI, ed Emiliano, sindaco di Bari. Con loro, Pizzarotti ha parlato delle tematiche relative al patto di stabilità, della situazione finanziaria delgi enti locali e dei conseguenti enormi danni che si scaricano ingiustamente sulle imprese, pure se il Comune di Parma sta chiedendo sacrifici ai cittadini per rispettare gli impegni nei pagamenti.
"Il mio pensiero - fa notare Pizzarotti a margine della clamorosa e parteciapta manifestazione dei primi cittadini provenienti da tutta Italia - è che la legge va rispettata, ma in questo caso è indilazionabile un decreto o un provvedimento urgente del Governo o del Parlamento per allentare la stretta imposta agli enti locali, metterli in condizione di investire le risorse disponibili per pagare i fornitori (i ritardi nei pagamenti della pubbllica amminsitrzizone sono ormai a livelli dramamtici) e per dare respiro all'economia. Tuttavia, se, per rispondere ad un'emergenza sociale, come gesto estremo e fortemente simbolico, tutti i sindaci decidessero di sforare il patto, anche noi non ci sotrarremo e parteciperemo a questa radicale forma di protesta".
Al termine della manifestazione il sindaco Pizzarotti si è recato a Montecitorio, dove è stato ricevuto dalla capogruppo del Movimento 5 Stelle Roberta Lombardi, alla quale ha chiesto di adoperarsi per venire incontro alle richieste avanzate  dai sindaci italiani nella giornata odierna.