Sei in Archivio

Parma

L'Italia non dimentica Tommy: su Rai e Canale 5 le perplessità sul futuro di Alessi

22 marzo 2013, 10:50

L'Italia non dimentica Tommy: su Rai e Canale 5 le perplessità sul futuro di Alessi

"L'Italia non ha dimenticato Tommy", scandisce la voce della giornalista mentre tornano a scorrere in sequenza quelle immagini che per settimane monopolizzarono davvero l'interesse degli italiani.

L'abitazione di Casalbaroncolo, gli occhioni azzurri del bimbo che entrò nel cuore e nelle speranze di tutti, le immagini dei carnefici nei giorni in cui negavano spudoratamente dvanti alle telecamere....Ieri la Rai con La vita in diretta e oggi Mediaset con Mattino cinque hanno ripreso quel discorso, e hanno sottolineato la paradossale situazione che potrebbe vedere presto ammesso al lavoro esterno proprio l'orco più bugiardo: quel Mario Alessi che raccontava agli inviati che "i bambini non si possono toccare".

Ci sono esperti come l'avvocato Davide Steccanella e come il giornalista Enrico Fedocci. E viene sottolineato come le leggi in effetti contemplino per tutti i detenuti la possibilità di un certo percorso. Ma ci sono anche le parole di Paola Pellinghelli, in collegamento telefonico: la mamma di Tommy, con la consueta compostezza e con il suo dolce buon senso, non contesta certo le leggi, ma si limita ad invitare i giudici che discrezionalmente dovrano applicarle a "pensarci bene, perchè Alessi si è macchiato di reati gravissimi", ricordando - oltre all'atto più efferato - anche il precedente siciliano di una violenza carnale.

E se nei giorni del sequestro e delle speranze, e poi dell'orrore, furono in tanti a parlare - forse a ragione - di eccessiva invadenza dei mass media, oggi è importante che Tommy non venga dimenticato, e che la sorte dei suoi carnefici venga decisa sotto il "controllo" di una opinione pubblica che ha quanto meno il diritto di sapere.