Sei in Archivio

Parma

Pallini (I Nostri Borghi): Non vigili “rambo” , ma vigili più vicino alle necessità attuali di sicurezza dei cittadini

22 marzo 2013, 20:14

Fabrizio Pallini, presidente dell'associazione I Nostri Borghi, interviene sulle prime dichiarazioni di Patrizia Verrusio, nuovo comandante della polizia municipale, che dice no ai "vigili rambo". Pallini è d'accordo ma ricorda che gli agenti di polizia municipale devono comunque occuparsi di sicurezza.

Ecco il comunicato di Pallini: 

 

Dopo le prime dichiarazioni della neo comandante Patrizia  Verrusio in merito alle funzioni della polizia comunale, ci corre l’obbligo di ricordare che pur nel rispetto dell’ovvio ruolo canonico del “ vigile urbano “ che rimanere prioritario, non possiamo dimenticare anche le funzioni che ormai l’agente della municipale ha assunto in era moderna.

Siamo più che mai convinti infatti che l’attuale vigile urbano sia costretto  ad occuparsi gioco forza anche di sicurezza.

Ne abbiamo sempre sostenuto più volte la necessità supportati ultimamente anche dal sindacato Diccap Sulpm  che  ha evidenziato con forza l’impegno sostenuto contro la criminalità da parte della Polizia Municipale. Siamo  stati molte volte critici  sul tema sicurezza, perché questo concetto veniva troppo spesso  dimenticato a livello locale.

Vogliamo ricordare alcune delle azioni di intervento che quotidianamente vengono svolte dai Vigili Urbani: interventi sullo spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti, furti di auto rubate,contraffazione , guida in stato d’ebbrezza,sequestri di merce taroccata,ricettazione,maltrattamenti e violenza, atti osceni in luogo pubblico, resistenza a pubblico ufficiale,  senza dimenticare quelle  di controllo in  edilizia e commercio.

Alla luce di ciò contiamo che il comandante e l’Amministrazione  Comunale  tenga conto e sostenga fortemente anche la funzione della sicurezza da parte del proprio Corpo che rimane nel contesto attuale molto importante, seppur non prioritaria.

E’ giusto e corretto  tener conto delle azioni di controllo sulla viabilità, sul traffico e sulle funzioni   sanzionatorie  ,quindi  sostenere le azioni peculiari del corpo , ma non si può dimenticare l’aiuto ormai fondamentale e indispensabile che possono fornire gli agenti municipali nel campo della  prevenzione di atti criminosi in genere in collaborazione  sinergica con i componenti le  altre forze dell’ordine istituzionali.

La sicurezza è un bene imprescindibile per la vita dei cittadini e non può essere disatteso dall’Amministrazione.

Anzi la nostra speranza e che si vada avanti e si dia forza ai progetti di formazione e specializzazione all’interno del corpo, fornendo  conoscenze e mezzi  adeguati ai propri componenti
per sostenere le nuove funzioni,che potranno essere di valido aiuto alle forze di polizia dello stato.

Questo non vuol dire vigili “rambo” , ma vigili più vicino alle necessità  attuali di sicurezza dei cittadini.

Un saluto e un augurio di buon lavoro alla nuova comandante. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA