Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Primarie del Pd a Salso, l'appello al voto di Frittelli

22 marzo 2013, 20:28

Primarie del Pd, l’appello del candidato Filippo Fritelli: “Rivoluzioneremo la città. Mi rivolgo anche ai delusi della politica e agli elettori di altre forze civiche: se alle primarie saremo tanti non vincerà un partito ma un grande progetto di impegno civile”.

Ecco il comunicato:

 

Una campagna elettorale lampo, solo 14 giorni per emozionare i cittadini di Salso, per spiegare loro la grande opportunità che domani potranno esercitare col voto alle primarie: per la prima volta nella storia della nostra città non saranno partiti, coalizioni, segretari e segreterie a scegliere il miglior candidato sindaco. Il 24 marzo lo faranno i cittadini e le cittadine di Salso. Lo faranno i ragazzi di 16 anni, perché non serve aspettare l’età del voto per essere costruttori, adesso, del futuro della nostra comunità.

Nella strade, sui social network, al mercato coi volantini. Ovunque ho cercato di spiegare che la mia candidatura non è chiacchiere e distintivo, ma si è proposta un obiettivo grande: ho detto basta alle contrapposizioni ideologiche, alle scelte fatte più contro qualcuno che per il futuro della città.

La forza del cambiamento – questo il mio slogan – non è Filippo Fritelli e non sono i tantissimi salsesi che mi hanno accompagnato, bensì è un progetto per un nuovo slancio civico che riporti alla partecipazione attiva associazioni di volontariato e di categoria, singoli cittadini, il variegato mondo dell’economia e dell’artigianato locale e, soprattutto, i tanti delusi da una lunga stagione di errori, di strategie poco lungimiranti e, in alcuni casi, poco trasparenti.

La forza del cambiamento ci porterà ad una nuova stagione di coraggio e di costruzione del Comune che vogliamo. Un Comune dove il Sindaco non decide il peso delle tasse al riparo del suo ufficio, ma chiama la popolazione e le imprese a discutere di cosa sia meglio per la comunità. Di come spendere i denari di tutti per far crescere il territorio e chi lo abita.

La forza del cambiamento sono la fine dei privilegi di chi ci ha governati e un pacchetto di misure urgenti per riconciliare politica e termalismo: Sindaco e amministratori si preoccuperanno di gestire la fruibilità e la messa in rete dell’acqua termale, ma non si sostituiranno agli imprenditori. Per loro abbiamo un pacchetto di proposte (presentato in questi giorni) che rivoluzionerà il comparto.

Questo e molto altro ancora è il progetto che domani affido al voto dei cittadini e delle cittadine salsesi. Con un appello: la nuova stagione che Salso merita ha bisogno del sostegno di tutti, non di una dispersione in mille forze civiche che finirebbe per creare instabilità e il ritorno alle vecchie logiche di spartizione.

Per l’ultimo appello al voto, così, mi rivolgo a tutti i salsesi, a cominciare da quelli negli anni scorsi hanno scelto proposte diverse da quelle tradizionali: alle primarie del 24 marzo facciamo il primo passo verso la modernità, per la Salsomaggiore che stiamo aspettando. Diamo fiducia alla forza del cambiamento.