Sei in Archivio

Arte-Cultura

Bruxelles e le donne di Paul Delvaux alla Magnani Rocca

23 marzo 2013, 12:28

Bruxelles e le donne di Paul Delvaux alla Magnani Rocca

Laura Ugolotti 

Resterà aperta al pubblico da oggi fino al 30 giugno la mostra dedicata a Paul Delvaux e il surrealismo, inaugurata ieri alla Fondazione Magnani Rocca di Mamiano.
 
Realizzata grazie al sostegno di Fondazione Cariparma e Cariparma Crédit Agricole e curata da Stefano Roffi, insieme al Musée d’Ixelles-Bruxelles, la mostra raccoglie circa 80 opere; 58 portano la firma di Delvaux, ma l’esposizione offre la possibilità di ammirare anche, tra gli altri, due celebri quadri di De Chirico, «L’enigma della partenza» e «I gladiatori», le opere di Magritte «L’Épreuve du sommeil» e «Le Visage du génie», e la serie di scatti «Les mannequins» di Man Ray, che per la prima volta è esposta al pubblico nella sua completezza.
 
«Delvaux - spiega il curatore - fu influenzato da molte correnti, dall’impressionismo, all’espressionismo, dal classicismo, ispirato dai viaggi in Italia e in Grecia, al surrealismo, pur senza mai abbracciare del tutto, almeno ufficialmente, nessuna di queste, e da molti degli artisti più importanti del periodo tra la fine dell’800 e l’inizio del 900.........................................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola