Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Luoghi verdiani: da Roma via libera agli interventi

23 marzo 2013, 16:21

Luoghi verdiani: da Roma via libera agli interventi

Paolo Panni

Un milione di euro per gli interventi strutturali sui luoghi verdiani di Busseto e Roncole Verdi. Questo il primo, importante stanziamento deciso nel corso dell’incontro del Comitato nazionale per le celebrazioni verdiane, presieduto dal sottosegretario Paolo Peluffo, che si è tenuto a Palazzo Chigi. Incontro al quale, per Busseto, sono intervenuti il sindaco Maria Giovanna Gambazza ed il delegato alle attività lirico-musicali Fabrizio Cassi. 
Stanziamenti Nell’ambito della legge sul bicentenario verdiano, che prevede un intervento statale complessivo di sei milioni e mezzo di euro, sono stati «liberati» i primi stanziamenti. Accolte, in particolare, tutte le proposte presentate dal Comune di Busseto per gli interventi strutturali. E così ecco che 350 mila euro andranno al completamento della sistemazione della Casa natale di Roncole Verdi (per la messa a norma dell’impiantistica e la creazione di un percorso museale e musicologico con strumenti audio video e guide), altri 380 mila euro per il recupero delle Scuderie di Villa Pallavicino dove saranno realizzati l’Istituto accademico di alta vocalità verdiana (sul solco, come precisa il sindaco Gambazza, dell’Accademia verdiana ideata e lanciata dal maestro Carlo Bergonzi da parecchi anni) e il Museo del melodramma intitolato a Renata Tebaldi. Quindi altri 120 mila euro saranno destinati al teatro Verdi per il restauro della macchina scenica ottocentesca ed il recupero delle gradinate lignee del loggione (con realizzazione di nuovi posti). 
Eventi Prossimamente un’altra riunione sarà destinata agli eventi musicali e culturali legati al bicentenario verdiano. Busseto ha già pronto il calendario, in attesa di ottenere anche in questo caso i finanziamenti statali. Ma intanto qualcosa è già arrivato. Infatti nell’ambito del milione di euro destinato a Busseto e Roncole Verdi, un finanziamento è stato concesso anche alla 51ª edizione del Concorso internazionale per voci verdiane «Città di Busseto» ed al corso di alto perfezionamento musicale, per giovani cantanti, destinato alla produzione della «Luisa Miller» che il 27 luglio sarà presentata in piazza Verdi. Corso, questo, che come ricordato dal sindaco Gambazza, nasce dalla collaborazione tra Comune, Ater Emilia Romagna, Teatro municipale di Piacenza, Teatro comunale di Ferrara e Teatro di Ravenna. 
Dopo la prima assoluta di Busseto, l’opera sarà portata in quelle città «a dimostrazione - ha sottolineato il sindaco - ancora una volta, della nostra vocazione a collaborare con tutte le Istituzioni, andando a creare anche progetti permanenti di grande importanza». 
Grande soddisfazione, per i finanziamenti concessi, è stata espressa sia dalla Gambazza che da Fabrizio Cassi. Entrambi hanno parlato di «riconoscimento della centralità di Busseto in questo bicentenario. Molto importante - ha aggiunto Cassi - anche il finanziamento dato al concorso “Voci verdiane” di cui viene riconosciuta l’unicità anche come progetto propedeutico all’Accademia di alto perfezionamento musicale». 
La Gambazza e Cassi hanno quindi concluso sottolineando la rilevanza che, interventi strutturali ed eventi culturali, avranno anche nel rilancio economico del territorio e di quell’altro straordinario appuntamento che è l’Expo 2015.