Sei in Archivio

Gazzettascuola

Cigno Verde, il nuovo logo firmato dai ragazzi del Toschi

24 marzo 2013, 16:13

Cigno Verde, il nuovo logo firmato dai ragazzi del Toschi

 Sessanta progetti esaminati, cinque finalisti ed un solo vincitore, Valeria Fornaro della IV B. Quando la comunità di Parma chiama, gli studenti del liceo artistico «Paolo Toschi» non mancano mai di rispondere «presente». E l’ultima occasione è stata la realizzazione di un logo per la cooperativa sociale «Cigno Verde», dal 1989 in prima linea per impiegare in lavori socialmente utili detenuti e persone con handicap e disabilità di vario genere.  «Creare occupazione e mettersi a disposizione della società»: sono questi i due grandi meriti riconosciuti alle cooperative sociali dal sindaco Federico Pizzarotti, presente  nell’aula magna dell’istituto per la cerimonia di premiazione. «La creatività è il talento più importante da portare avanti, vi servirà anche dopo gli studi», ha raccomandato il primo cittadino agli studenti, ai quali è stato anche riconosciuto il merito di aver utilizzato al meglio «un’opportunità concreta per fare esperienza», come ha sottolineato l’assessore provinciale alle Politiche scolastiche Giuseppe Romanini.

 «In un momento di difficoltà come quello attuale - ha aggiunto Romanini - la creatività è uno dei pochi valori che l’Italia può ancora esportare nel mondo. Ecco perché in queste occasioni, la vittoria è di tutta la città di Parma».
 «Sono stati realizzati dei lavori molto seri», ha aggiunto Fabio Faccini, presidente del «Cigno Verde», che da oggi potrà utilizzare il logo primo classificato per le campagne di comunicazione, per i mezzi adoperati durante la manutenzione dei parchi cittadini e per le t-shirt   della cooperativa.
 Le caratteristiche principali dei disegni elaborati dagli studenti delle classi IV e V B del liceo artistico, supervisionati dal professor Roberto Peroncini, sono i richiami alla natura e alla solidarietà, con mani congiunte, il famoso cigno di Legambiente (che ha «partorito» il progetto quasi 25 anni fa) e diverse tonalità di verde. 
«Nella nostra scuola - ha ricordato con orgoglio  il dirigente scolastico Roberto Pettenati - non si insegna solo come disegnare, ma anche a diventare cittadini attivi». A Ilenia Beatrizzuti e Carlotta Zatorri, entrambe della IV B, il secondo e il terzo premio.B. F.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA