Sei in Archivio

Parma

Ospedale dei Bambini: attivate le sale operatorie

25 marzo 2013, 17:50

Ospedale dei Bambini: attivate le sale operatorie

Si completa oggi, con l’attivazione del blocco operatorie il trasferimento della chirurgia pediatrica all’Ospedale dei Bambini di Parma “Pietro Barilla”. Con l’inizio delle attività chirurgiche, la struttura pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria prosegue, come da programma, nella via della piena operatività; tassello definitivo sarà il trasferimento della struttura di Neonatologia, previsto per la metà di aprile.
Il comparto chirurgico pediatrico, al secondo piano dell’Ospedale dei Bambini, è costituito da 1 sala di preparazione, 2 sale operatorie e 1 recovery room. L’ambiente è stato pensato per accogliere nelle fasi di preparazione e di risveglio, con discrezione, un adulto a fianco di ogni piccolo paziente.
Nella sala di preparazione, ampia e piena di luce naturale, il familiare può rimanere a fianco del bambino fino alla completa sedazione.
Le 2 ampie sale operatorie sono attrezzate con pensili chirurgici e per l’anestesia del paziente, di ultima generazione. Inoltre sono provviste di monitor e pc a parete per la visualizzazione delle immagini radiografiche digitali.
Nell’ampia recovery room i piccoli pazienti si risveglieranno vicino ad un familiare. L’ambiente è dotato di 6 posti letto, 2 dei quali isolati per garantire maggiore privacy a bambini in condizioni  critiche o con esigenze particolari. Ogni postazione è dotata di un avanzato sistema di monitoraggio integrato dei principali parametri vitali, che consente al personale medico di controllare costantemente lo stato di salute del paziente attraverso il rilevamento di elettrocardiogramma, saturazione d’ossigeno, pressione non invasiva, respiro, oltre che di parametri invasivi indicati in area post chirurgica.
“Il comparto operatorio è modernissimo - spiega Carmine Del Rossi, direttore della Chirurgia pediatrica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma - con dotazione all’avanguardia e di ampi spazi che agevolano il lavoro del personale”. “Proprio oggi  - conclude Del Rossi -abbiamo eseguito il primo intervento: un’operazione importante e impegnativa atta a correggere una malformazione su una piccola paziente”.
Attualmente all’Ospedale dei Bambini di Parma “Pietro Barilla” sono in funzione tutti i reparti ad eccezione della Neonatologia che, come detto, si trasferirà alla metà di aprile. Partendo dal pianto terra è attiva tutta l’area dell’accettazione pediatrica, con un ambulatorio del triage e gli ambulatori pediatrici, dove è possibile eseguire esami diagnostici ed interventi terapeutici, l’osservazione breve intensiva e la radiologia pediatrica. Il Primo piano, tutto in funzione è riservato alla struttura di Oncoematologia Pediatrica, al day hospital e alla Day surgery. Al secondo piano, oltre al comparto operatorio, troveranno spazio la Neonatologia e la Terapia intensiva neonatale. Le stanze della degenza polispecialistica (Clinica pediatrica, Chirurgia pediatrica, Pediatria generale e d’urgenza) occupano l’intero terzo piano, entrato totalmente in funzione a inizio mese,  in cui convivono bambini con patologie diverse e differenti gravità.