Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Valentina: "Mia sorella è stata ammazzata"

25 marzo 2013, 09:58

Valentina:

Paolo M. Amadasi

Non è stato facile. Ma alla fine, Valentina,   sorella di Florentina Nitescu, ha accettato di concedere una intervista esclusiva alla «Gazzetta». Dalla Romania, dove vive alla periferia della capitale Bucarest, ha risposto a  una serie di domande. Indispensabile è risultata la collaborazione della nostra giovanissima lettrice Mikaela, che si è occupata della traduzione.
 Quando ha  sentito Florentina per l'ultima volta?
«L'ultima volta che ho sentito la voce di mia sorella era il 22 o il 23 gennaio. Non ricordo con precisione il giorno. Le avevo telefonato io attorno  alle 10 del mattino. Florentina  era a casa con il bambino e il compagno, Paolo Devincenzi. Stavano prendendo il   caffè. Poi si dovevano preparare per  andare in città,  a Parma,  per fare delle compere. E' stata una telefonata come tante altre:  non mi ha dato l'impressione di essere in lite con il compagno».
 

(...) Perché si è rivolta a un investigatore privato?
«Io voglio sapere la verità su quanto è accaduto a  mia sorella, perché da due mesi non sono più tranquilla. Non ho più la forza. Non ha senso che lei sia andata via alle 3 di notte da Albareto, senza macchina e senza vestiti. Quando sono stata in Italia e avevo chiesto a Devincenzi con quanti soldi era andata via mia sorella, lui mi aveva parlato di una somma sui 300-400 euro. Dopo due settimane, ha dichiarato alla stampa che era sparita con qualche migliaio di euro. Questa storia non ha né capo né coda. Ecco perché ho incaricato un investigatore privato. Vorrei che mi aiutasse a fare chiarezza su quanto è realmente accaduto. Sono disperata perché non so più niente di mia sorella.  Ve lo  dico dal profondo del mio cuore, quella di Florentina non è una scomparsa volontaria. Lei è stata ammazzata»........................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola