Sei in Archivio

Parma

Vilma: tre interventi dopo il parto per tentare di fermare l'emorragia

26 marzo 2013, 12:15

Vilma: tre interventi dopo il parto per tentare di fermare l'emorragia

Un'emorragia gravissima dopo il parto. Dovuta molto probabilmente a un'atonia uterina, ossia alla mancanza di  contrazioni. Sono questi   i primi dati emersi dall'autopsia sul corpo di Vilma Untalan, anche se Lorenzo Marinelli,  il medico legale ferrarese nominato dalla procura,  avrà 60 giorni di tempo  per depositare la relazione. 

Nove - per ora - le persone  indagate per omicidio colposo. Medici  ma anche paramedici:    tre ginecologi, uno specializzando, un anestesista, due ostetriche e due infermiere.   Avvisi di garanzia ad ampio raggio, come spesso accade nelle fasi iniziali dell'inchiesta: tutti gli operatori sanitari che  hanno trattato la donna sono  infatti stati iscritti a registro.

Varie sono le cause che possono portare all'atonia dell'utero, secondo la letteratura medica: dalla ritenzione o distacco della placenta, alla sovradistensione uterina, spesso collegata a gravidanze plurime o al parto di un bambino di peso piuttosto elevato. E la bambina di Vilma è nata di circa 4 chili.................................................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola