Sei in Archivio

Parma

Folli: "Tre offerte per realizzare la Fabbrica dei materiali"

27 marzo 2013, 21:21

Folli:

 Alla chiusura dei termini, sono state presentate tre offerte per la realizzazione a Parma di un impianto di Trattamento meccanico biologico (Tmb) dei rifiuti, da costruire sul modello di quello che si farà per iniziativa della vicina Provincia di Reggio Emilia. Lo ha reso noto l'assessore all’Ambiente del Comune a 5 Stelle, Gabriele Folli. Nei prossimi giorni, ha aggiunto, si procederà all’apertura delle buste. «Bisogna avere il coraggio di partire – ha commentato Folli – Parma può essere un laboratorio di innovazione».

 
Nella stessa giornata il Pd di Parma rilancia una gestione del tutto pubblica della raccolta dei rifiuti (più sfumate le indicazioni per lo smaltimento). Il capogruppo Pd in Comune, Nicola Dall’Olio, ha presentato alla presenza del sindaco di Forlì, Roberto Balzani, «una mozione – spiega in una nota - indirizzata al sindaco e alla Giunta di Parma perchè la città sia il motore di una grande discussione in tutta la provincia su tre grandi opportunità: la gestione pubblica della raccolta, del trasporto e dello spazzamento dei rifiuti, in capo ad un soggetto 'partecipato integralmente dai Comunì; il conseguente rispetto del Referendum del 2011, dal quale era uscita, forte, l'indicazione del no alla privatizzazione dei servizi pubblici fondamentali; terzo, l’avvio di un cammino che porti i comuni emiliano-romagnoli, verso la riduzione del rifiuto indifferenziato, meccanismi premiali legati alla tariffazione puntuale e, quindi, alla riduzione del numero di inceneritori attivi sul territorio, cui si andrà a togliere via via il 'carburantè. Esattamente quello che chiede l’Ue. Per rispettare il Referendum, per essere al passo con l’Europa».