Sei in Archivio

Auto

Bmw punta a 2 mln di auto nel 2016. Intanto prepara la i3

28 marzo 2013, 15:30

Dopo aver chiuso il 2012 con ricavi del settore automotive cresciuti del 10,9% a 70,208 miliardi di euro e utili che sono saliti a 5,1 miliardi (+4,4% rispetto all’anno precedente), Bmw guarda al 2013 con l'obiettivo di stabilire un nuovo record di vendite che la porterà nel 2016, anno in cui la casa di Monaco compirà 100 anni, a 2 milioni di vetture.
«Sono ottimista - spiega Norbert Reithofer, Ceo di Bmw AG alla conferenza annuale di bilancio - ma l’elevato livello degli investimenti per nuove tecnologie, per nuovi modelli e per il network degli stabilimenti, ci fa attendere un livello di ricavi su una scala simile a quella del 2012». Il margine operativo, nonostante questi costi addizionali dovrebbe essere dell’8-10% anche per l’anno in corso.
Reithofer è andato oltre nella descrizione dello scenario: «nel 2016 Bmw compirà 100 anni. Vogliamo vendere 2 milioni di auto quell'anno, tra Bmw, Mini e Rolls-Royce. E Bmw Motorrad e i servizi finanziari contribuiranno al nostro successo. La profittabilità resta e resterà un prerequisito chiave per le sfide che arriveranno».
In vista di una forte domanda di auto per il 2103 e gli anni successivi, Bmw continuerà a investire in capacità produttiva, con l’evidente finalità di restare competitivi. Alla fine del lo scorso anno il Gruppo utilizzava 29 impianti in 14 Paesi. «Nel 2012 - specifica Friedrich Eichiner, membro del board di Bmw AG - gli investimenti totali sono stati di 5,24 miliardi di euro, di cui 3,9 per costi di ricerca e sviluppo».
Nel 2013 Bmw - annuncia Reithofer - «offrirà nuovi modelli da tutti i tre brand e da Bmw Motorrad». Oltre alla Bmw Serie 3 GT, alla Mini Paceman e alla Rolls-Royce Wraith, già lanciate, sarà la volta della Bmw Serie 4 e delle versioni rinnovate della Z4 e della Serie 5, comprese le varianti Touring e Gran Turismo. Nel suo complesso il 2013 vedrà il lancio di 11 nuovi modelli per arrivare, entro il 2014, a 25 debutti da parte del Gruppo di cui 10 totalmente inediti, come ad esempio il prossimo anno il nuovo Suv X4.
In autunno, poi, debutterà la i3 - prima Bmw a impatto zero per la mobilità nelle grandi aree urbane - che è già in produzione nello stabilimento di Leipzig. Come ricorda il Ceo di Bmw AG , «questo modello rappresenta anche una rivoluzione nel modo di costruire le auto. I materiali sono unici, con fibre di carbonio per il «life module» e l’alluminio per il «drive module». Anche gli assemblaggi sono unici e il risultato è un tem-
po di fabbricazione dimezzato rispetto alle altre Bmw di dimensioni simili. Tra le altre novità, la maggiore ergonomia dei posti
di lavoro, l’illuminazione dei capannoni con luce naturale e un basso livello di rumorosità del montaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA