Sei in Archivio

Parma

Pizzarotti su Arté: reportage sulla tv franco-tedesca

29 marzo 2013, 12:59

Pizzarotti su Arté: reportage sulla tv franco-tedesca

 «Malgrado il freddo, come tutte le mattine il sindaco arriva in bicicletta, nessuna limousine o autista, come qualsiasi cittadino, è il metodo Federico Pizzarotti» così inizia il reportage della tv franco-tedesca Arté, un ritratto in chiaroscuro di Parma, città - laboratorio del movimento 5 stelle (visibile al link http://videos.arte.tv/fr/videos/italie-parme-ville-5-etoiles--7344444.html)

«Noi cerchiamo un approccio diverso da quello classico della politica. Cerchiamo di applicare il buonsenso, senza barriere ideologiche, bisogna comprendere che per affrontare un problema bisogna farlo assieme ai cittadini» dice Pizzarotti di fronte alla telecamera. 
«Voilà il metodo, ma quali sono i risultati?» si chiede l’inviata Melina Freda, che gira la domanda ad alcuni parmigiani:
«Ha fatto molte cose positive, come ad esempio aver venduto le auto blu, ma bisogna ancora attendere per fare una valutazione» dice una ragazza. «Non ha ancora fatto grandi cose» risponde un altro giovane.
«Quello che Federico Pizzarotti ha fatto, e che le famiglie di Parma gli rimproverano, è il taglio della spesa sociale e l’aumento delle rette delle scuole dell'infanzia» continua la giornalista, che intervista un padre di due bambini, Massimo Armilotte, e parla del comitato delle famiglie in protesta per l’aumento delle rette.
E voicì  l’altro problema: l’inceneritore, punto centrale della scorsa campagna elettorale. Il servizio continua con le immagini del camino di Ugozzolo e le parole di Nicola Dall’Olio, capogruppo del Pd all’opposizione. «Con l'accensione dell'inceneritore viene meno uno dei cardini su cui si fonda il movimento 5 stelle: che ci si possa improvvisare nel ruolo di governo, che chiunque, senza alcuna capacità o esperienza possa prendere in mano la guida di una città. L'inceneritore diventa il simbolo dell'improvvisazione al governo» dichiara Nicola Dall’Olio.