Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Riaperto il Castello Pallavicino: concerto, libri e burattini

29 marzo 2013, 23:06

Riaperto il Castello Pallavicino: concerto, libri e burattini

 Con una fitta agenda di iniziative e di manifestazioni che si sono susseguite nel corso del fine settimana, il castello Pallavicino di Varano Melegari ha riaperto le porte al pubblico e inaugurato la stagione delle visite guidate ai lati segreti e inconsueti e alle curiosità del maniero, la cui gestione è affidata alla gestione della Cooperativa Lasse.

 Le iniziative,  rivolte a bambini e adulti, hanno coinvolto numerose persone sia il sabato che la domenica. Il cuore delle attività ha pulsato nella biblioteca, allestita al piano terra del castello, con la presentazione di un libro, seguita da animazioni e letture rivolte sia ai più piccoli che alle famiglie. 
La proposta culturale è proseguita con lo spettacolo di burattini di Patrizio Dall’Argine e un applaudito intrattenimento musicale dei fratelli Amadei che da alcuni anni costituisce il fulcro delle proposte musicali in Val Ceno.
 Sempre  nell’ambito delle iniziative promosse dalla biblioteca è stato presentato il Progetto «Nati per Leggere» e, per l’occasione il pediatra Michael Werth ha donato i primi materiali a supporto dell’iniziativa. 
 Quindi  un applaudito concerto eseguito dalla Corale «Madonna della Mecerde», diretto da Rosanna Guarnieri. I coristi hanno eseguito un interessante e applaudito programma dedicato a Giuseppe Verdi in occasione del bicentenario del compositore di Roncole. 
Fra il folto pubblico che ha assistito al concerto, incorniciato dai figuranti in abiti medievali, erano presenti anche il primo cittadino di Varano Melegari, Luigi Bassi, il vice sindaco Giovanni Rabidi e l’assessore Angelica Lefenni. 
 Al termine  del concerto è stato offerto a tutti gli intervenuti un ricco buffet che ha preceduto l'inizio delle visite guidate al castello Pallavicino. 
Nel pomeriggio, invece, sono tornati ad essere protagonisti i bambini nella «ricerca del tesoro perduto». Tutti i piccoli presenti sono stati  simpaticamente coinvolti in una avventura fantastica vissuta fra i meandri del castello, fra prove e tranelli, in un percorso realizzato dall’Associazione «Oltre Lo Specchio».
 Nella sala del piano superiore è allestita in questi giorni la mostra di incisioni «Storie calcografiche» , realizzata dall’artista Barbara Babiscia Fallini: quando una visione prende vita.