Sei in Archivio

Parma

Soccorsa all'alba: incosciente e seminuda in pieno centro

29 marzo 2013, 08:11

Soccorsa all'alba: incosciente e seminuda in pieno centro

Laura Frugoni

Una sagoma immobile distesa sul marciapiedi davanti alla chiesa metodista di borgo Giacomo Tommasini. La prima a scorgerla
è Valentina, che alle sei e mezza sta andando ad aprire come sempre la sua latteria in borgo Riccio, proprio lì all'angolo. «Ho pensato al solito barbone, ma mentre mi avvicinavo ho visto che era una donna bionda: distesa a pancia in giù, senza scarpe e con i jeans abbassati fino alle caviglie. Visto che non dava segni di vita sono andata nel panico, ho pensato fosse stata violentata o chissà cos'altro....».

(...)  Un conoscente che abita accanto alla chiesa e ogni giorno scende a quell'ora a portare a spasso il cane. E' lui il primo ad avvicinarsi alla sconosciuta, «l'ha scossa per vedere se era viva o morta e poi ha urlato alla moglie alla finestra di chiamare i carabinieri». 

(...) Una storia di disagio e solitudine dove - almeno - la violenza non c'entra?...................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA