Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Calestano, una "chicca" in più per gli amanti della montagna

31 marzo 2013, 12:37

Calestano, una

Dopo la lunga chiusura ha riaperto la baita di Chiastre di Ravarano. A lanciarsi nell’avventura sono due ragazze della zona: Annalisa Vescovi e Rosanna Fassari che già negli scorsi anni hanno lavorato insieme nella gestione della piscina comunale di Berceto.
Le due amiche vorrebbero fare dello chalet anche un centro di vendita di piccoli frutti di bosco (coltivati da Annalisa, e anche dai vecchi gestori del bar, Ablondi), ma il bar sarà soprattutto un punto di riferimento per il paese: l’intenzione infatti è quella di tenerlo sempre aperto, soprattutto in periodo estivo. Oltre al servizio bar, per chi vorrà mangiare qualcosa, non essendo la struttura dotata di cucina, verranno proposti taglieri di salumi e formaggi rigorosamente della zona. 
Il piccolo e grazioso chalet di Chiastre è posto ai margini della strada che sale da Calestano a Berceto, proprio a valle dell’abitato di Chiastre alla partenza del «sentiero degli scalpellini» e dei Salti del diavolo, che sale dal «dente del gigante» e che scende «allo squalo» e alla passerella sul Baganza in direzione Cassio, è dunque anche un ottimo punto di appoggio per gli escursionistii.