Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Commerciante simula di aver subito una rapina, denunciato

01 aprile 2013, 22:46

 

Un commerciante della Bassa Modenese ha ritenuto di far fronte alle difficoltà economiche denunciando di essere stato vittima di una rapina a mano armata da parte di due giovani con il volto parzialmente coperto, in realtà mai avvenuta, e chiedendo l’intervento dei Carabinieri alle 5.30 della mattina di Pasqua. I militari della Compagnia di Carpi si sono precipitati cominciando anche i posti di controllo incrociati sulle vie di maggiore comunicazione. Ma dai primi accertamenti e da un accurato sopralluogo sono emerse però incongruenze rispetto al racconto della «vittima», che sosteneva che due persone con accento dell’est erano entrate nel suo locale e, sotto la minaccia di una pistola, si erano fatte consegnare un borsello contenente l’incasso del giorno precedente (quasi 3.000 euro). Denaro che l’uomo ha raccontato di aveva dapprima portato a casa al momento della chiusura e poi riportato con sè la mattina presto all’apertura del negozio. I Carabinieri hanno avuto forti dubbi sulla veridicità del racconto finchè la vittima, caduta in più contraddizioni, ha deciso di «ravvedersi», spiegando ai militari di aver inventato il racconto criminoso per farsi rimborsare dall’assicurazione, viste le difficoltà economiche in cui versa negli ultimi tempi. La confessione probabilmente alleggerirà la sua posizione, essendo stato denunciato per simulazione di reato e procurato allarme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA