Sei in Archivio

Parma

Parma? Bellissima e trascurata. Venti guide turistiche la giudicano

02 aprile 2013, 10:55

Parma? Bellissima e trascurata. Venti guide turistiche la giudicano

 Enrico Gotti

Voilà Parma, la città desiderata da Proust, dal nome «compatto, liscio, dolce e color malva», voilà la «Petite capitale», Verdi e l’Operà. Poi si scende in stazione e comincia il melodramma. 
Non c’è un ufficio informazione per i turisti, non c’è ascensore, non ci sono indicazioni per raggiungere il centro, nella stazione temporanea, o meglio: Temporary Station.  È domenica, e per chi arriva in viale Toschi, in auto o in pullman, è tutto chiuso, compresi i bagni. Ma subito si staglia la monumentale Pilotta, capolavoro architettonico e scrigno di tesori, come il Teatro Farnese e la Galleria Nazionale. Ecco lo scalone meraviglioso, percorso da Margherita de' Medici e dal Duca Odoardo Farnese, primo esempio europeo di scalinata imperiale. In tempi più recenti, invece, rifugio di senzatetto, fra cartoni e rifiuti. ..L'articolo completo e i giudizi di 20 guide turistiche della città in una doppia pagina sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA