Sei in Archivio

Arte-Cultura

Torna il Premio Malerba per aspiranti scrittori

02 aprile 2013, 20:39

Torna il Premio Malerba per aspiranti scrittori

Comunicato stampa

Dopo il successo delle prime tre edizioni, torna anche quest’anno il Premio Luigi Malerba di Narrativa e Sceneggiatura, dedicato a romanzi, raccolte di racconti, novelle, sceneggiature, scritti da persone di qualunque nazionalità, amanti della lingua italiana, senza limiti di età, che desiderino cimentarsi nella scrittura di un’opera in italiano. Il Premio Malerba è stato istituito nel 2010 da Learn To Be Free Onlus, in collaborazione con il Comune di Berceto, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, della Regione Emilia Romagna, del Comune di Parma, della Provincia di Parma, dell’Università degli Studi di Parma e con il supporto di MUP Editore.

Il Premio è dedicato alla memoria di uno dei più grandi autori parmigiani, Luigi Malerba, originario di Berceto e romano d’adozione, divenuto celebre come narratore e sceneggiatore per cinema, televisione e teatro. Si ricordino, tra i tanti, i romanzi La scoperta dell’alfabeto che segnò il suo esordio letterario, Il serpente, Testa d'argento, con il quale vinse il Premio Grinzane Cavour nel 1989, Le pietre volanti che gli valse il Premio Viareggio nel ’92, e il più recente Itaca per sempre, uno dei suoi romanzi più conosciuti. Per il cinema scrisse, tra le altre, le sceneggiature de Il cappotto, regia di Alberto Lattuada, Sissignore, regia di Ugo Tognazzi, Toh, è morta la nonna!, regia di Mario Monicelli. Numerose le opere ripubblicate dalla Casa Editrice MUP come il romanzo Il Pataffio e l’opera di critica letteraria Le parole abbandonate. Si ricordi inoltre il recente contributo di Giovanni Ronchini Luigi Malerba. Una sperimentale sfida al labirinto (pubblicato nel volume Storia di Parma - Le lettere e a breve disponibile on-line in formato digitale).

In ragione della duplice anima artistica di Luigi Malerba, il Premio è dedicato ad anni alterni alla Narrativa e alla Sceneggiatura. Le prime tre edizioni, che hanno visto la partecipazione di numerosi giovani provenienti da tutta Italia e dall’estero, sono state vinte da Roberto Moliterni, con la sceneggiatura In prima classe, Veronica Elisa Conti, con il romanzo Le nebbie di Vraibourg, giunto in breve tempo alla seconda ristampa, e Frediana Fornari, la cui sceneggiatura, Giorni d’Inverno, è di prossima pubblicazione.

L’edizione 2013 sarà nuovamente dedicata alla narrativa e sarà riservata ad un’opera di narrativa originale inedita, sia essa un romanzo, un racconto lungo, una raccolta di racconti, o una novella. L’opera dovrà essere scritta in lingua italiana e rientrare nei limiti di lunghezza di minimo 80.000 battute e massimo 380.000 battute spazi inclusi. Come in occasione delle passate edizioni, l’opera vincitrice sarà pubblicata da MUP Editore nella collana dedicata al Premio. Il vincitore sarà selezionato da una giuria presieduta da Anna Malerba e composta da professionisti e giornalisti quali Paolo Mauri, Walter Pedullà e Guido Barlozzetti. Il termine per la presentazione dei lavori è giovedì 25 luglio 2013. È possibile scaricare l’intera modulistica sul sito www.mupeditore.it.

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA